Trasferte off limits per i napoletani, ecco come raggireranno i divieti!

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
tifosi_napoli_stadio_olimpicoL’edizione odierna della Gazzetta dello Sport prova a spiegare come i tifosi del Napoli abbiano raggirato legalmente il divieto del Casms per quanto riguarda il divieto di assistere a Lazio-Napoli. Ecco quanto rivela Maurizio Criscitelli del Club Napoli di Bologna alla Gazzetta dello Sport:

“Con i miei soci, tutti residenti fuori dalla Campania – racconta – acquistiamo con la semplice carta di identità un certo quantitativo di biglietti in un altro settore, poi mi premuro di inviare una mail alla Digos di Napoli ed alle Prefetture interessate in cui chiedo se verrà garantita a noi tifosi del Napoli l’incolumità visto che saremo a stretto contatto con i sostenitori avversari. A quel punto, la cosa più logica da fare è appunto riaprire il settore ospiti per consentirci di vedere la partita senza correre rischi”.

Spesso l’Osservatorio non impedisce a chi vive sparso per l’Italia al di fuori dai confini regionali della società in questione di entrare in possesso di un tagliando, ma serra i battenti del settore ospiti: in questo caso, il rischio è che possano sbucare supporter di entrambe le squadre in aree frequentate abitualmente da quelli di casa.

D’altronde, anche per la gara di stasera con la Lazio la porzione di Olimpico destinata ai supporter ospitati doveva restar chiusa ed invece accoglierà chi risiede al di fuori della Campania e tifa azzurri: “Non è la prima volta che accade una cosa del genere. Era già capitato a Roma lo scorso anno per Roma-Napoli, a Verona sempre nella passata stagione e nell’attuale campionato a Modena col Carpi”.

Il commento circa le restrizioni da parte di Criscitielli, munito di Tessera del Tifoso così come tutti i soci del Club Bologna, è eloquente: “L’abbiamo sottoscritta con entusiasmo per seguire il Napoli in tutta Italia. Invece, anche se sei “tesserato” ti viene impedito il “diritto al tifo”. A quel punto, ho pensato di girare a nostro favore il fatto che non viviamo in Campania”.

L’escamotage messo in atto dal presidente dell’associazione, però, difficilmente potrà trovare riscontri positivi in occasione della supersfida del 13 febbraio allo ‘Stadium’ (il cui settore ospiti resterà appunto chiuso): “Sarà dura perché la Juve mette i biglietti in prevendita per i possessori della membership card bianconera e spesso vanno esauriti”. Staremo a vedere.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Hahahhaha chiedono aiuto alla Digos hhhhaha oltre al settore diamogli pure la scorta e una villa a New York così li potranno scrivere meglio i libri e le fiction no?!

  2. SALERNELLO TESSERATO RIDICOLO SEI TUOI E LE NUOVE GUARDIE ULTRAS SALERNO TESSERATI !!!!!!!!!

  3. Che lingua scrivi? ah dimenticavo che voi siete del Regno delle Due Sicilie, quindi non potete permettervi di utilizzare l’italiano la lingua ufficiale dell’Italia, anzi diciamo bene della Repubblica Italiana.

  4. e avete scoperto l’acqua calda?? mah…si sapeva già…anche noi a Salerno alcune volte abbiamo fatto così…pero direi a questi tifosi..vi fate i distinti? e allora andate nei distinti e vi prendete le conseguenze pure ( se ci sono)…voi fate i biglietti e poi chiamate la Digos??mah…

  5. SEMPRE è SOLO VICINO AL NOSTRO GRANDE NAPOLI IL DOPPIOFEDISMO è LA FRUSTRAZIONE LA LASCIAMO AD ALTRI

  6. E tu che esulti per la scomparsa della Nocerina, la tua squadra del cuore, chi è più ridicolo… Ops scusa, hai ragione, a Nocera tifate Napoli e da novembre ad oggi avete vinto già 3 scudetti.

  7. Un giovane è stato ricoverato al Cardarelli con un trauma cranico e una ferita da coltello alla gamba destra intorno alle 22 di mercoledì. Il ragazzo, un ventunenne spagnolo, ha dichiarato che poco prima, all’angolo tra vico della Neve e discesa Sanità, si era imbattuto in una coppia che stava litigando. Quando si era avvicinato, l’uomo si era scagliato contro di lui rimproverandolo di essersi impicciato in affari non suoi e lo aveva colpito alla testa con il calcio di una pistola e accoltellato alla gamba; subito dopo, ha riferito il giovane, l’aggressore era scappato insieme alla donna che era con lui. Sul posto sono intervenuti gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli e quelli del commissariato Dante. La versione del ventunenne è al vaglio degli inquirenti………Orgoglio Partenopeo..,..da noi solo Civiltà….che tien rà guardà ah?

  8. ma basta con questa frustrazione verso i napoletani….li nemmeno vi conoscono….poi se in provincia ci sono piu tifosi del napoli non e’ colpa vostra…

  9. I SOLITI PICCOLI E LURIDI GRANAFAGGI … QUANDO NON SANNO COME CONTROBATTERE POSTANO ARTICOLI DI CRONACA

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.