De Luca dopo assoluzione, qui si massacrano persone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
de luca regioneSi toglie più di un sassolino dalle scarpe. Vincenzo De Luca convoca la stampa per parlare di sanità, del riparto nazionale dei fondi destinati alle Regioni. Il giorno dopo l’assoluzione in appello dalle accuse per il termovalorizzatore a Salerno, sentenza che fa dissolvere l’incubo-sospensione legato alla legge Severino, il presidente della Regione Campania dedica poco meno di tre minuti alla vicenda. Attacca chi lo aveva attaccato, fin dalla campagna elettorale: “Viviamo in un Paese dove ci si diverte a massacrare le persone – dice – piuttosto che rispettarne la dignità e fare una ricerca di verità”.

Ciò che conta, aggiunge, “è essere uomini”, rispettare cioè “i valori umani fondamentali”, perché “dietro una persona ci sono mondi che vanno rispettati”. Riflessioni che “sarebbero banali in un Paese civile e moderno”, ma “in Italia, è andato crescendo un modo di svilupparsi del dibattito pubblico irrispettoso della dignità dei cittadini, della Costituzione, delle regole di uno Stato di diritto”.

“Se la Costituzione prevede tre gradi di giudizio – insiste – devi avere la pazienza di aspettare, altrimenti sei un incivile”. Ma è vero, dal suo punto di vista, che “nel dibattito politico in Italia pesano più le questioni di partito che quelle umane”. Una riflessione che “non toglie nulla alla necessità di avere un rigore estremo, e che, anzi, consente di far svolgere il lavoro alla magistratura in condizione di serenità”. Quella stessa magistratura alla quale vanno “apprezzamento, ringraziamenti e incoraggiamento”.

“Difendo con i denti l’autonomia della magistratura – sottolinea – che è un bene per i cittadini, non il privilegio di una casta”. Per De Luca sono i giorni della vittoria, delle soddisfazioni: l’assoluzione, il dissequestro dei cantieri del Crescent – il complesso urbanistico salernitano al centro di un processo per presunte irregolarità urbanistiche – e la sanità.

“Per il 2016 la Regione riceve 10 miliardi e 200 milioni di euro per il riparto nazionale del fondo nazionale”, un traguardo raggiunto “per la prima volta nella storia della Campania”. E annuncia che sono stati recuperati i 50 milioni persi lo scorso anno “perché non è avvenuta la modifica dei criteri di ripartizione, a causa dell’assenza della Regione. “Era aprile 2015”, evidenzia. Ed è l’ultimo affondo. A Stefano Caldoro, in quella data ancora governatore, oggi a capo dell’opposizione in Consiglio regionale, che lo indica come responsabile della perdita di quei fondi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Digli a Fulvio De Maio che ce sta cacann o cazz a parlare male di M5S durante una trasmissione sportiva… digli chce è un buffone di corte, e oramai non fà più ridere…è invecchiato male.

  2. Mi dispiace che lei De Luca si sente massacrato,ha visto come e dura essere massacrati?? Si ricorda come hanno fatto a polpette Berlusconi? Lei non si è mai preoccupato,che brutto fare il macellaio comunista.

  3. Stavolta devo dare ragione a gianni formisano… non sono deluchiano ma sono contento… sempre tutti contro a prescindere

  4. Con quake faccia (da culo) Stefano Caldoro e compani siedono ancora in consigliere regionale? Vergognatevi…….

  5. Ieri pomeriggio il senatore cioffi stava con la famiglia alla spiaggia di s.teresa. che coraggio, che faccia di….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.