Una Mostra al FRAC di Baronissi e l’incontro tra Ordini Architetti di Salerno e Matera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Mostra_scatto_MateraVenerdì 12 febbraio, alle 17, sarà inaugurato l’evento culturale “Matera: un viaggio nella società lucana tra architettura, fotografia e cinema”, che si svolgerà dal 12 al 21 febbraio 2016 presso il Museo FRAC di Baronissi (SA). L’evento è stato ideato e curato dall’architetto Valentina Cirillo, in collaborazione con i soci dell’Associazione fotografica Colori Mediterranei di Salerno e l’Associazione culturale Fonderie Culturali di Baronissi. Parteciperanno il professore sociologo Gilberto Antonio Marselli e il professore architetto Nicola Pagliara con una testimonianza importante sull’evoluzione sociale ed architettonica di Matera.

Interverranno il Sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante e il Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Salerno Maria Gabriella Alfano ed il Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Matera Francesco Gioia. Dal 12 al 21 febbraio: esposizione di foto storiche, di grande valore culturale, scattate in questa città negli anni ’50 e messe a disposizione dal professore Marselli; una mostra fotografica di scatti della Matera di oggi, forniti dai soci dell’Associazione Colori Mediterranei, i quali daranno anche un loro valido contributo sulla foto in bianco e nero e su quella architettonica; proiezioni di film, da Pasolini a documentari girati da giovani registi a Matera, curate da Fonderie Culturali.

Chiusura 21 febbraio: tavola rotonda tenuta dai presidenti degli Ordini degli architetti di Salerno e di Matera, Maria Gabriella Alfano e Francesco Gioia,  aperta a tutti gli iscritti ai rispettivi ordini professionali e a quanti vorranno partecipare. Obiettivo dell’evento: raccontare la città di Matera e la sua rinascita sociale attraverso un percorso nel cuore di un luogo magico, dove la fragilità sociale ha trovato riparo nella natura, dove la tradizione si è unita all’architettura. Una città che diventa caso-studio in tutto il mondo e che, grazie all’intervento di noti studiosi, riesce a risollevarsi da una forte condizione di degrado.

Un evento in cui Matera, riportata negli scritti di Carlo Levi, illustrata nelle foto di Bresson e di tanti altri fotografi, studiata da sociologhi come Gilberto Antonio Marselli e l’americano Frederic Friedmann, riprogettata da architetti come Ludovico Quaroni, verrà “raccontata” attraverso scatti fotografici, proiezioni di film e documentari e anche direttamente da chi ha vissuto proprio quegli anni di “scoperta” e di “rinascita”di questa città che, nel 2019, diventerà “Capitale della Cultura”. Patrocini: l’evento ha ottenuto il patrocinio per “iniziativa meritevole di sostegno “ da parte del Comune di Baronissi, del Comune di Matera, dell’Ordine degli Architetti P. P. C. della Provincia di Salerno e dell’Ordine degli Architetti P. P. C. della Provincia di Matera.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.