Corecom Campania: record mediazione contenziosi,oltre 15.000

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
corecom-campaniaOltre 15.000 contenziosi affrontati nel settore delle telecomunicazioni in Campania con circa tre milioni e mezzo di euro che sono stati restituiti ai cittadini e alle società ricorrenti. E’ questa la punta dell’iceberg dell’attività del Corecom della Campania, nel bilancio tracciato oggi dal suo presidente Lino Zaccaria e dalla presidente del consiglio regionale della Campania Rosetta D’Amelio che ha sottolineato come “il bilancio 2015 è significativo in termini di quantità e qualità in particolare sulla conciliazione a dimostrazione che lo strumento è efficace ed efficiente.

Uno strumento che vogliamo valorizzare ulteriormente con un lavoro di decentramento per evitare che sia tutto centralizzato su Napoli, useremo gli uffici regionali nelle altre province”. Il Corecom si occupa infatti di mediare nei ricorsi dei cittadini contro le società telefoniche e le pay tv: la mediazione è anata nel 2015 a buon fine nel 72% dei casi. Per accedervi gratuitamente basta compilare il modulo disponibile sul sito www.consiglio.regione.campania.it/corecom.

“Siamo la prima regione d’Italia – spiega Zaccaria – sui tentativi di concilazione che portiamo avanti su delega dell’Agcom per i contenziosi sulla telefonia mobile e fissa e sulla pay tv. In particolare siamo impegnati per risolvere casi di cosiddette “bollette pazze” e sulla riattivazione delle linee telefoniche”. Successo anche per le istanze delle associazioni, da quelle di volontariato alle cooperative a quelle politiche, “che fanno domanda – spiega Zaccaria – al Corecom che le filtra e poi le inoltra alla Rai per lo spazio autogestito di Raitre del sabato mattina.

Il successo è testimoniato dall’aumento delle domande di oltre il 50% rispetto al 2014”. Positiva l’attività di vigilanza svolta sulla par condicio a livello regionale: “Per le elezioni amministrative regionali 2015 – dice Zaccaria – non ci sono state inoltrate denunce, visto che noi non agiamo d’ufficio. Ma siamo pronti per la prossima tornata elettorale estiva”. Importante, ha sottolineato D’Amelio, anche l’impegno per il comportamento dei minori sul web e a favore dei disabili: “in particolare per dei tg con la lingua dei segni – ha spiegato la presidente del consiglio regionale – che auspichiamo possa essere presto messo in campo”.

Un provvedimento su cui sta lavorando la testata giornalistica regionale della Rai, come confermato dal direttore della Tgr Campania Antonello Perillo: “Ci eravamo mossi – ha detto – per essere la seconda regione italiana a fare un tg con la lingua Lis, dopo la Basilicata. Ma è intervenuta una decisione della Tgr nazionale che presto varerà un tg nuovo dedicato alla lingua dei segni per tutte le regioni d’Italia”.

Importante anche il lavoro per la stesura della graduatoria delle tv locali che possono accedere ai contributi del ministero dello sviluppo economico: il Corecom nel 2015 ne ha comprese 43 a cui è stato erogato un contributo totale di circa dieci milioni di euro “indispensabili per affrontare la grave fase di crisi economica del settore e garantire il pluralismo dell’informazione”, ha concluso Zaccaria.

All’incontro ha preso parte anche il componente Corecom Francesco Eriberto D’Ippolito, e i consiglieri regionali Carmine De Pascale, Francesco Borrelli, Carmine Mocerino, Alberico Gambino, Valeria Ciarambino, e Alfonso Piscitelli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.