Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola venerdì 12 febbraio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
giornali_rassegnaEcco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Corriere del Mezzogiorno. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

 

 

 

FOTO_SINGOLA_CITTA

 

 

Sul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

Ateneo, indagato l’ex rettore. «Cumulo di incarichi».Pasquino sotto accusa per abuso d’ufficio.

Di lato: Le elezioni. I primi nomi nella lista dei moderati.

Sempre di lato: COMMISSARIO PER IL DIGITALE RENZI SBAGLIA (di Fabio Chiusi).

La foto notizia: Viaggio nelle scuole salernitane. La sfida del liceo De Sanctis: tradizionale e tecno.

Di spalla: L’allarme. Via dei tumori l’Asl avvia le verifiche.

Sempre di spalla: Il giallo. Cantine allagate sopralluoghi casa per casa.

I box in alto: Sos alministro sul porto di Salerno. De Luca: contrario a una sola Authority in Campania. Le imprese: «No a Napoli»

Ed ancora: La vertenza. Porta Ovest spiraglio per gli stipendi degli operai.

Sempre in alto: Sigilli ai depuratori. Mare sporco inchiesta dei pm su due sindaci della Costiera.

FOTO_SINGOLA_METROPOLIS

 

 

Sul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

Centro storico, acqua e sospetti. Allagamenti e protesta dei commercianti: nel mirino ci sono i lavori in piazza De Crescenzo a Salerno. Il cantiere fu autorizzato da Comune e Provincia. Gli esperti rinviano i controlli, l’assessore rassicura.

Ed ancora: Salerno / Costiera Amalfitana. Mare sporco, nei guai 9 tra sindaci e tecnici. Sigilli ai depuratori nella Divina. Monito del procuratore alla Regione.

E poi: Salerno. Unioni civili, scontro e fiocchi in Consiglio. L’opposizione imita i cantanti di Sanremo per dire no al disegno di legge.

Di spalla: Scafati / Angri. Falso San Marzano. Russo condannata.

A centro pagina: Salerno. De Luca frena Delrio: «Il porto non si tocca».

Ancora a centro pagina: Scafati. Permesso edilizio e veleni: ex dirigente accusa Aliberti.

Taglio basso: Cava de’ Tirreni. Animali nel Santuario. Fra’ Gigino denunciato.

E poi: Pagani. Bilancio, i conti non tornano. Accuse di Bottone a Gambino.

A fondo pagina: Lo sport di Metropolis. Sfiga Salernitana in ansia per Odjer. Ronaldo si opera.

Ed ancora: Calcio Serie B. Coda e Donnarumma. Rivincita a suon di gol.

E poi: Calcio Serie D. La Cavese chiama i tifosi: «Uniti per la promozione».

 

FOTO_SINGOLA_MATTINO

 

 

Sul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

Lo scempio del mare di Amalfi. Il grande flop degli impianti di depurazione: in regola solo uno su dieci. Maxi inchiesta della Procura, due sindaci indagati per distruzione e deturpamento di bellezze ambientali.

Ed ancora: Le interviste del Mattino. Milano guarda avanti: “Errori del passato non bloccate tutto”.

E poi: L’ira di Benincasa: “E’ cattiva pubblicità ora facciamo rete”.

Di spalla: Il commento. Il Paradiso violato dall’uomo.

A centro pagina: “Mio fratello picchiato in clinica”. Choc in corsia: la famiglia denuncia, i magistrati di Nocera Inferiore indagano.

La foto notizia: E in Cilento piovono macigni.

Di lato: Autorità Portuale il veto di De Luca. “No all’accorpamento”. Appello del governatore al ministro Delrio.

Sempre di lato: Porta Ovest, semaforo verde: “Lunedì slocchiamo i fondi”.

E poi: La politica. Di Lorenzo torna al Comune e rifà i conti.

Sempre di lato: La sanità. Via al turnover 245 rinforzi tra Asl e Ruggi.

Taglio basso: Salernitana coi cerotti, si ferma anche Odjer. Emergenza senza fine. Menichini prova Oikonomidis a centrocampo.

Ancora in basso: Il ritorno degli eroi dell’Arechi. Da Moro a Colombo, riecco i senatori.

le cronache

 

 

 

Sul giornale Le Cronache in prima pagina:

La banca chiamò Esposito per farsi pagare dal Comune. Il dirigente della Esa all’Unicredit: “Vanto il maggior credito, andrò in Ragioneria”. Ifil, società cartiera, 900mila euro di fatture per consulenze inesistenti: chi ne beneficiò? Dalle intercettazioni la forza degli imprenditori della Piazza su Palazzo di Città. Il ruolo di Criscuolo.

Ed ancora: I babà all’Intertrade: 60 mila euro. Alfredo Greco ha presentato una denuncia alla Procura e alla Corte dei Conti: emersi nuovi sprechi. Accesi due mutui bancari con false motivazioni. E falsi sono i bilanci presentati dal 2010 al 2015. L’allegra gestione dei soldi pubblici: ecco quanto fatturato per l’acquisto di dolci.

Sempre in apertura: Il Sanremo salernitano. Rocco Hunt fa ballare l’Ariston con Carosone: vince e incassa il tifo del Cardinale Ravasi.

A centro pagina: Mare sporco in Costiera. Indagati i sindaci di Amalfi e Praiano. Liquami fecali sversati direttamente
nelle acque a causa del malfunzionamento dei depuratori.

Ed ancora: Salerno. Croce Bianca in lutto per la morte di Fortino.

 

LE PRIME PAGINE

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.