Pellezzano: progetto educazione alla legalità. Conclusa serie di incontri con gli studenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
pellezzano_arresti_droga--(2)“Educazione alla legalità, sicurezza e giustizia sociale”, un percorso di crescita civile che si è da poco concluso nelle scuole di Pellezzano. Indirizzato agli studenti del territorio comunale, il progetto di formazione ha avuto come temi pregnanti: il disagio e le problematiche sociali, argomento che ha approfondito l’informazione con le sue trappole e gli ostacoli; pericoli di internet, per mettere in guardia contro la criminalità informatica ed il web oscuro; e poi gli incontri di vita con testimonianze di ragazzi in trattamento presso comunità; senza dimenticare l’importante contributo dell’intervento di don Aniello Manganiello – già prete di frontiera nella difficile terra di Scampia a Napoli.

Si è dunque parlato di droga e di camorra, ma anche dei pericoli di internet ed i ragazzi delle scuole di Pellezzano hanno potuto confrontarsi con temi tanto difficili quanto importanti. Ciò grazie al responsabile del progetto, il giudice onorario del Tribunale di Sorveglianza di Salerno, Sante Massimo Lamonaca, con la collaborazione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Pisapia, insieme all’assessorato alla Pubblica Istruzione, la cui delegata, Lidia De Sio, ha seguito passo passo tutti gli incontri.

“L’educazione alla legalità non può più essere affidata soltanto ai soggetti privati – spiega l’assessore De Sio – Tutti noi abbiamo il compito di supportare i giovani perché possano prendere coscienza di quali siano i diritti ed i doveri, perché siano consapevoli dei propri limiti così come delle proprie possibilità, perché riescano ad acquisire responsabilità, impegno e autocontrollo”.
“In sintesi – conclude il sindaco Pisapia – perché abbiano ben presente la cultura della legalità, cultura con la quale cerchiamo di far crescere i nostri ragazzi sin da piccoli, anche se non basta mai insistere su un costante impegno di carattere educativo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.