Anche contro il Crotone la Salernitana cambia ancora

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
salernitana_pescara_2016_52_allenamentoCome contenere il secondo miglior attacco della Serie B? Come scardinare la seconda miglior difesa del campionato cadetto? Come reggere il confronto con la seconda della classe, che in trasferta ha il miglior rendimento in assoluto (25 punti in 13 partite)? Le risposte a questi interrogativi non sono affatto semplici e il compito di trovarle spetta a mister Menichini che, finalmente anche con l’aiuto di Fabiani, sta cercando le necessarie contromisure per arginare il Crotone. Il team di Juric ha steccato le ultime due gare in casa (sconfitta col Perugia e pareggio con la Pro Vercelli) ma in trasferta è reduce da vitttorie consecutive.




E, per certi versi, col 3-4-3, la squadra rossoblu sembra trovarsi maggiormente a proprio agio lontano dallo Scida, dove gli avversari concedono qualche spazio in più alle brucianti ripartenze degli esterni pitagorici. Per questo motivo il trainer granata sta valutando la possibilità di varare un nuovo assetto tattico (il terzo in altrettante uscite): dopo l’albero di Natale visto contro il Pescara e il disastroso 3-5-2 attuato a Terni, la Salernitana contro il Crotone potrebbe presentarsi in campo col più classico dei moduli, il 4-4-2. Il tecnico di Ponsacco, che ha perso per un turno Gabionetta (appiedato dal giudice sportivo e multato dalla società per la seconda espulsione consecutiva), ritrova Empereur e Zito, entrambi sono in predicato di tornare nell’undici titolare.

Il brasiliano farà coppia con Bernardini, la difesa sarà completata da Ceccarelli e da uno tra Franco e Zito (provato ieri come esterno basso), mentre Rossi è ancora ai box. L’ex Avellino, però, preferirebbe disimpegnarsi qualche metro più avanti e questo è un dubbio che Menichini si porterà dietro nei prossimi giorni. Sempre nelle prove di ieri, il trainer granata ha schierato Gatto e Oikonomidis sulle fasce, col chiaro intento di tenere bloccati gli esterni avversari (Zampano e Martella sono tra i migliori interpreti del ruolo). In alternativa, sulle corsie esterne potrebbero essere impiegati anche Zito o Colombo, chiaramente con mansioni diverse da quelle dei colleghi. In mezzo al campo, rientro in vista per Odjer, con lui uno tra Moro e Pestrin, mentre Bovo dovrebbe tornare in panchina. In avanti, confermatissimi Donnarumma e Coda, che sperano di ricevere qualche palla in più rispetto a quanto non sia avvenuto al Liberati.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.