Calcio: Aversa-Cavese, scontri tra tifosi e Ps nel Casertano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
manifestazione_islam_2_polizia_celerini (2)Scontri tra polizia e tifosi sono avvenuti ad Aversa (Caserta), all’esterno dello stadio prima del match di Serie D tra la squadra locale e la squadra salernitana della Cavese. Duecentocinquanta tifosi salernitani hanno forzato il posto di controllo predisposto dalle forze dell’ordine all’esterno dell’impianto e Polizia e Carabinieri hanno reagito con delle cariche: ci sono stati violenti scontri durante i quali il dirigente del commissariato di Aversa, Paolo Iodice, è rimasto contuso.

Il funzionario è andato in ospedale dove i sanitari lo hanno sottoposto a controlli e poi dimesso. Indagini sono in corso, inoltre, sulla sparizione di un manganello che sarebbe stato strappato dalle mani di un poliziotto da alcuni ultrà durante gli scontri. Dopo la partita, terminata senza problemi di ordine pubblico, i tifosi ospiti sono raccolti e scortati all’esterno dello stadio e identificati dalla Polizia. Non si esclude che scattino denunce e daspo nei confronti dei facinorosi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Gli scontri non sono mai un elemento positivo e vanno sempre evitati e sanzionati. Da Salernitano ovviamente tifo per i cugini cavesi (che non tifano per il Napoli, ma per la Cavese). A Caserta tifano Napoli perché è una colonia di Napoli (la provincia di Caserta è stata istituita solo nel 1945). Sul piano sportivo viene spontaneo tifare per la città di Cava (quando andiamo fuori provincia siamo tutti salernitani), ma non per questo ci devono essere scontri. A questo punto meglio far giocare partite a porte chiuse, in quelle città che non sono in grado di garantire l’ordine pubblico. Per i commenti idioti di cui sopra, non è più concepibile che nel 2016 Napoli e Caserta possono andare d’accordo, mentre Salerno non riesce ad andar d’accordo nemmeno con le città della sua stessa provincia. La domenica vado all’Arechi con tanti amici di Cava, Battipaglia e Nocera, alla faccia di chi dissemina odio all’interno della tifoseria granata. Con oltre un milione di abitanti, la provincia di Salerno è da sempre la più grande risorsa per il tifo granata!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.