Eletto il nuovo presidente del Consorzio Provinciale Olivicoltori di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Olivicoltori-di-SalernoSabato 20 febbraio, nuovo presidente e un nuovo consiglio di amministrazione per il Consorzio Provinciale Olivicoltori, con sede a Salerno ed oltre 4 mila associati: Carmine Pecoraro è il nuovo Presidente del Consorzio Provinciale Olivicoltori. Le linee del nuovo CdA, più snello ed efficace, sono state illustrate nel corso dell’assemblea elettiva che si è tenuta a San Mauro Cilento (SA) presso la Cooperativa Agricola Nuovo Cilento, che ha sancito il passaggio di testimone da Raffaele Fenio, presidente uscente, a Carmine Pecoraro, già presidente provinciale di CIA Salerno (Confederazione Italiana Agricoltori) ed il nuovo Cda che avrà il compito di “guidare” il Consorzio verso nuove obiettivi di sistema, di mercato, raccogliendo i continui cambiamenti del mondo olivicolo.

“Di fronte a noi abbiamo una sfida difficilissima ed avvincente – ha ammesso Carmine Pecoraro – trasformare il Consorzio Provinciale Olivicoltori in una struttura del territorio che sa rispondere ancora di più alle esigenze dei suoi soci sapendo bene che la valorizzazione e la commercializzazione del prodotto olio è un aspetto importante e fondamentale. La priorità del Consorzio è garantire dei servizi adeguati che permettano alle imprese di creare reddito, occupazione, economia”……

Il nuovo CdA: a sinistra Rosario Caggiano, a seguire, Carmine Pecoraro, il nuovo presidente del Consorzio Provinciale Olivicoltori di Salerno, Elio D’Agosto e Nicola Perretta.

Il Consorzio Provinciale Olivicoltori è una realtà che esiste da quarant’anni e svolge attività sull’intera territorio provinciale, in aree a forte vocazione olivicola come il Cilento, gli Alburni e le Colline Salernitane, che non a caso esprimono due denominazione di origine protetta come DOP Cilento e DOP Colline Salernitane. L’olivicoltura rappresenta da sempre per queste aree un’importante settore sia per la considerevole superficie agricola coltivata sia per il contributo che reca all’economia locale ed al mantenimento del paesaggio rurale. Secondo i dati Istat la zona a sud di Salerno rappresenta il 52 % della superficie olivicola provinciale e più del 35 % di quella regionale.

Il nuovo presidente, Carmine Pecoraro, ribadisce come “Il Consorzio vuole creare una rete di sinergie sul territorio anche con progetti di filiera come quelli che stiamo realizzando coinvolgendo le diverse realtà del territorio, istituzioni ed aziende agricole della provincia di Salerno”

Il nuovo CdA: a sinistra Rosario Caggiano, a seguire, Carmine Pecoraro, il nuovo presidente del Consorzio Provinciale Olivicoltori di Salerno, Elio D’Agosto e Nicola Perretta.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.