Salernitana, è il momento di blindare la porta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_RETE_GOALLa difesa della Salernitana continua ad imbarcare gol a grappoli. Nemmeno l’avvento in panchina di Leonardo Menichini, che da calciatore si disimpegnava proprio in difesa, è bastato per invertire una tendenza estremamente negativa, che sta caratterizzando la stagione del ritorno in Serie B della Salernitana. Contro il Crotone, infatti, è arrivato il 40esimo gol subito in campionato dai granata (1,4 ad incontro, solo il fanalino di coda Como ha fatto peggio). Dall’inizio dell’anno sono cambiati i portieri, sono cambiati i moduli, sono cambiati gli interpreti, ma il risultato non è mutato: la fase difensiva del team caro a Lotito e Mezzaroma fa acqua. Contro i pitagorici, in realtà, la Salernitana non ha giocato malaccio, considerando che al proprio cospetto aveva il secondo attacco del raggruppamento, ma la solita disattenzione (un errore di posizionamento e una diagonale non eseguita tempestivamente) è stata pagata a carissimo prezzo.

Eppure Menichini proprio nel lunch match di domenica scorsa ha ricevuto importanti indicazioni dai calciatori chiamati in causa contro i pitagorici. Ceccarelli, Bernardini, la scoperta Bagadur e lo stesso Franco, con Moro e Odjer a far legna in mezzo al campo, Gatto e Oikonomidis pronti a raddoppiare sulle fasce, hanno disputato una partita più che sufficiente. In particolare, il difensore croato è piaciuto per la personalità con cui ha duellato col temibilissimo bosniaco Budimir, trasformatosi in spauracchio grazie alle sportellate del più giovane avversario.

Tanto che in molti hanno rimpianto il suo mancato utilizzo in occasione della precedente trasferta a Terni. Bagadur, uscito col ghiaccio su un polpaccio, ha lavorato a scartamento ridotto ad inizio settimana, ma è pronto a stringere i denti e a riproporre la sua candidatura anche per la sfida di Trapani, dove potrebbe dar vita ad un derby tutto croato con l’attaccante dei siciliani Petkovic. I granata devono trovare il modo di blindare la propria porta, avendo subito almeno un gol nelle ultime 4 gare disputate (l’ultimo match senza gol al passivo s’è registrato col Brescia il 22 gennaio scorso). Anche da questo particolare passa la strada che conduce alla salvezza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.