Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola sabato 27 febbraio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
giornali_rassegnaEcco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Le Cronache. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

 

 

 

FOTO_SINGOLA_CITTA

 

 

Sul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

«Noi abitanti nel palazzo dei tumori». Racconto-choc di due condomini di Fratte: «Dodici morti su 40 residenti».

Di lato: Elezioni Comunali. Il centrodestra a pezzi già cinquei candidati.

Ancora di lato: Il retroscena. Nomine di De Luca anche i socialisti sul piede di guerra (di Carlo Pecoraro)

E poi: La settimana. L’ultima scoperta è che davvero siamo gli ultimi (di Bruno Manfellotto).

La foto notizia: La polemica. Demolizioni alle Poste, esposto in Procura.

A centro pagina: Fornelle, altro giallo. Dubbi sulla confessione e sopralluogo nella casa del delitto.

Di spalla: Donne di Salerno. Daniela la parrucchiera «Spazzole, phon e tanta felicità» (di Matilde Pisaturo).

Taglio basso: La cultura. Bartolucci sperimentalista a Salerno (di Francesco G.Forte).

E poi: Gli spettacoli. Al Verdi Shakespea Re di Napoli.

I box in alto: Salernitana. Assalto al Trapani per sperare ancora nella salvezza.

Sempre in alto: Il caso. Fifa salva, il dopo Blatter comincia con Infantino.

FOTO_SINGOLA_METROPOLIS

 

 

Sul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

Stangata sul clan Il pm Montemurro: “Vince l’Antimafia”. Maxi condanne al gruppo di Marandino. Il magistrato della Dda: “Grazie agli imprenditori coraggiosi”.

Ed ancora: Ex macellaio ucciso con la statua. Svolta nelle indagini sull’assassinio del 38enne deceduto in casa a Scafati dopo le torture. Secondo gli inquirenti gli autori del massacro conoscevano bene la vittima. Oggi l’autopsia.

A centro pagina: Salerno. Delitto alle Fornelle, il giallo del sangue scomparso. La figlia e il genero del carrozziere intercettati dopo il ritrovamento del cadavere.

Di spalla: Scafati. Difese per le Unioni gay: Aliberti sporge denuncia.

E poi: Pagani. Criniera, politici alla sbarra. Il Comune è parte civile.

Di lato: Salerno. Blitz di Cantone in corsia. Scatta l’inchiesta al Ruggi.

Taglio basso: Salerno. Protestano per lavorare. La Procura: “In carcere”.

A fondo pagina: Lo sport di Metropolis. Rincorsa Salernitana La via per la salvezza passa per il Trapani.

Sempre nello sport: Serie B. Menichini scuote i calciatori: «Voglio una squadra feroce».

E poi: Serie D. Cavese, altra beffa in vista: a rischio il match di Roccella.

FOTO_SINGOLA_MATTINO

 

 

Sul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

Terremoto M5S, fuga dalla lista. Assemblea infuocata, scontro a colpi di documenti: via sette aspiranti candidati. Agosto resiste alla mozione di sfiducia: «Per me non ha alcun valore». In salita la strada per le comunali.

Di spalla: Le interviste del Mattino. Cantone accelera: «Ruggi, si cambia». Arriva il pronto soccorso pediatrico.

A centro pagina: Fornelle, nuove rivelazioni il giallo della casa «pulita». Nove coltellate ma nell’abitazione solo poche gocce di sangue. La corsa di Luca dalla madre la donna consiglia la fuga poi caccia via il figlio e Daniela.

Ed ancora: La tragedia. Schianto in auto muore avvocato. Eboli sotto choc.

La foto notizia: Menichini alla battaglia di Trapani:«Salernitana, voglio ritmo e ferocia».

Ed ancora: Rosa granata. Mentalità da… Provinciale.

Di lato: L’economia /1. Il governatore. «Sviluppo, leggi demenziali».

E poi: L’economia /2. Fonderie Pisano pronti due siti per il trasloco.

Taglio basso: Riflessioni. Quella solitudine che la scuola non riesce a sconfiggere.

I box in alto: L’Università. MAFFETTONE PROF AL CAMPUS DI FISCIANO.

Sempre in alto: La rassegna. «SGUARDI ANIMATI» A VICOLO SAN BONOSIO.

E poi: Lo spettacolo. VERDI, «SHAKESPEA RE» TRA NAPOLI E LONDRA.

le cronache

 

 

 

Sul giornale Le Cronache in prima pagina:

Condannato il “Re” delle onoranze funebri. Usura ed estorsione: 6 anni e 4 mesi al capaccese Francesco Squecco, 7 anni al mago Antonio Cibelli. Stessa pena per Francesco Adamo, dipendente del Comune di Nocera e 6 anni al salernitano Casella. La gang legata al vecchio boss Marandino. Stangata anche per Senatore e Bifulco.

Ed ancora: Salernitana a Trapani a caccia della prima vittoria in trasferta. Al posto di Gabionetta in lista Nalini.

Di spalla: Salerno. Lavori alle Poste. Esposto in procura di Italia Nostra.

A centro pagina: Omicidio di don Patrizio. 116 anni di carcere. Condannati due imputati di Torre del Greco, uno di Ercolano e Vincenza Avola di Angri. L’ex prete ucciso durante una rapina.

Ed ancora a centro pagina: Roccadaspide. Lavori in una scuola: ditta parente di un assessore.

Sempre a centro pagina: Incidente mortale per l’avvocato Marano.

 

LE PRIME PAGINE

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.