I fatti del giorno: domenica 28 febbraio 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiIRAN, PREMIATI RIFORMISTI DI ROHANI, BATOSTA CONSERVATORI
PRIME ELEZIONI DOPO ACCORDO SU NUCLEARE E FINE EMBARGO

L’Iran premia la politica di apertura del presidente Hassan
Rohani, autore dell’accordo sul nucleare che ha portato alla
fine delle sanzioni. Alle elezioni legislative i conservatori
arretrano ovunque, i riformisti avanzano e si affermano un buon
numero di candidati indipendenti. I riformisti stravincono a
Teheran. Nelle altre città, da cui giungono per ora solo notizie
ufficiose, i sostenitori di Rohani starebbero conquistando oltre
il 40% dei seggi. Non è ancora possibile dire chi avrà la
maggioranza, ma di certo l’elettorato ha punito i conservatori,
che dominavano il parlamento precedente e hanno ostacolato la
politica di Rohani e l’accordo sul nucleare.
—.

SIRIA, LA TREGUA REGGE A FATICA, VIOLAZIONI LIMITATE
DE MISTURA, SITUAZIONE RASSICURANTE. ISIS ATTACCA

Nonostante alcune limitate – e previste – violazioni, per il
momento sembra tenere la cessazione delle ostilità in Siria
sponsorizzata da Usa e Russia, con diverse regioni che hanno
goduto della prima giornata di calma da anni. Una situazione
“decisamente rassicurante”, secondo l’inviato speciale dell’Onu
Staffan de Mistura. Anche se l’Isis, non incluso nella tregua, è
passato all’attacco nel nord del Paese.
—.

PAPA A IMPRENDITORI, RIFIUTATE LE RACCOMANDAZIONI
“GIOVANI PRIGIONIERI DI PRECARIETA’ E ANZIANI SCARTATI”

“Tutelare la professionalità” e rifiutare “la scorciatoia delle
raccomandazioni”. Lo ha detto il papa ieri, ricevendo per la
prima volta nella storia gli iscritti Confindustria. “La legge
suprema sia l’attenzione alla dignità dell’altro”, ha aggiunto
Francesco davanti ai settemila imprenditori riuniti nell’aula
Paolo VI. L’obiettivo deve essere evitare che “la dignità della
persona venga calpestata in nome di esigenze produttive”. Il
papa ha ricordato i troppi giovani “prigionieri della
precarietà”, i troppi anziani “scartati” prima del tempo, le
troppe “madri e padri di famiglia con l’angoscia di non poter
dare un futuro e nemmeno un presente ai propri figli”.
—.

RENZI, STRAORGOGLIOSO PER LEGGE SU UNIONI CIVILI
“RIFIUTARE DERIVA GIUSTIZIALISMO, AVVISO NON E’ CONDANNA”

“L’obiettivo di alcuni era non fare nessuna legge e fare melina
e allora ci voleva un colpo di reni per far svoltare la partita,
perché fare uno zero a zero sui diritti sarebbe stato una
vergogna”: così Matteo Renzi sulla “partita” politica giocata
sulle unioni civili, intervenendo ieri alla Scuola di formazione
del Pd. Renzi si è detto “straorgoglioso” del risultato. Poi ha
aggiunto: “Troppo spesso negli ultimi anni è bastato un avviso
di garanzia per decretare la condanna di una persona, ma questa
è una stortura pazzesca. Non bisogna accettare una certa deriva
della stampa e di una parte dei cittadini che confonde giustizia
con giustizialismo. Con il giustizialismo perde l’Italia”.
—.

DELITTO MACCHI, PROCURA CHIEDE RIESUMAZIONE CORPO
SI CERCANO TRACCE DNA DEL COMPAGNO DI SCUOLA ARRESTATO

La procura di Milano ha chiesto la riesumazione del cadavere di
Lidia Macchi, la studentessa di Varese massacrata a coltellate
nel 1987. Gli inquirenti vogliono trovare eventuali tracce
organiche di Stefano Binda, l’ex compagno di liceo di Lidia
arrestato a gennaio con l’accusa di aver violentato e ucciso la
ragazza. Binda è stato incastrato da una lettera anonima inviata
all’epoca del delitto alla famiglia della vittima. In carcere
continua a dirsi innocente e la procura vuole trovare altri
elementi contro di lui.
—.

SCI: FEDERICA BRIGNONE VINCE SUPERG DI ANDORRA.
LINDSEY VONN CADE E FINISCE IN OSPEDALE, MA RESTA PRIMA.

La sciatrice azzurra Federica Brignone ha vinto ieri a sorpresa
il supergigante di Soldeu, in Andorra, con il tempo di 57.33. Ha
preceduto la statunitense Laurenne Ross e l’austriaca Tamara
Tippler. Per la Brignone è il 12/o podio in carriera: due
vittorie, quattro secondi e sei terzi posti, oltre all’argento
mondiale in gigante a Garmisch 2011. La gara è stata segnata
dalla brutta caduta di Lindsey Vonn, portata in ospedale. Vonn
rimane comunque prima in classifica.
—.

CALCIO: ROMA SUPERA EMPOLI E RAGGIUNGE IL TERZO POSTO
DOPPIETTA DI EL SHAARAWY. MILAN BATTE TORINO 1-0

A Empoli finisce 1-3 per la Roma, che agguanta il terzo posto in
classifica. Nel primo anticipo di serie A la vittoria è in gran
parte merito di El Shaarawy, autore di una doppietta.
Giallorossi in gol anche con Pjanic, mentre la rete degli
azzurri è per un autogol di Zukanovic. Nell’anticipo serale il
Milan batte il Torino 1-0 grazie ad un gol di Antonelli nel
finale del primo tempo, inanellando il nono risultato utile
consecutivo (cinque vittorie e quattro pareggi). La Champions
resta a 6 punti, ma, almeno per 24 ore, sono a una sola
lunghezza il quinto posto e l’Inter, atteso dalla trasferta con
la Juventus. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.