Processo Sea Park: De Luca, difendevo interessi territorio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
De_Luca_in_Tribunale_1Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca è tornato al Tribunale di Salerno per rendere dichiarazioni spontanee per il processo Sea Park, un parco marino a tema mai nato a Salerno e  che  vede imputato l’ex sindaco di Salerno insieme a 41 persone tra tecnici e imprenditori per abuso d’ufficio, truffa aggravata e associazione per delinquere. Davanti al presidente della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno, Vincenzo Siani, e al sostituto procuratore titolare dell’inchiesta, Vincenzo Montemurro De Luca ha detto:   “Ero chiamato come parlamentare a difendere gli interessi del territorio, provando a salvaguardare 200 famiglie finite sul lastrico. Dopo 18 anni credo che sia giunto il momento di arrivare alla conclusione di questa vicenda”.

I fatti risalgono – come ha tenuto a ricordare De Luca – al 1998, quando “nasce una crisi drammatica che investe i lavoratori della Ideal Standard”. “Il pericolo – ha detto – era la chiusura secca dello stabilimento. Comune, Provincia e organizzazioni sindacali venimmo convocati dall’allora prefetto per cercare di trovare soluzioni che evitassero che 200 famiglie finissero sul lastrico”.

De Luca ha poi ricordato i vari passaggi con l’individuazione di una vasta area dove avrebbe dovuto sorgere il parco marino, che anche secondo l’architetto Oriol Bohigas avrebbe portato a Salerno milioni di visitatori. De Luca ha poi sottolineato che “fu deciso di fare una variante con norme di salvaguardia. Se non si realizzava il progetto – ha spiegato – tutto sarebbe rimasto invariato. E credo che così sia rimasto”.

De Luca ha poi ricordato che un paio di anni dopo, quando sedeva tra i banchi del Parlamento, fu sollecitato da un sindacalista salernitano ad intervenire con l’allora sottosegretario al lavoro Pasquale Viespoli, già sindaco di Benevento, affinchè si prodigasse a far rinnovare la cassa integrazione per i dipendenti della Ideal Standard. Vincenzo De Luca è imputato per i reati di associazione per delinquere, abuso e truffa. L’udienza è stata rinviata al prossimo 14 marzo quando il pm Vincenzo Montemurro terrà la requisitoria.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Dalla sua elezione, ha trascorso più tempo nei tribunali che in regione a causa di chi fa esposti “a vacant”.

    Viciè pure se ti condannano “apposta” ti votiamo lo stesso.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.