I fatti del giorno: mercoledì 2 marzo 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiUSA 2016: HILLARY E TRUMP DOMINANO SUPER TUESDAY, FLOP RUBIO
CRUZ E SANDERS PROVANO A RESISTERE. OCCHI SU PRIMARIE FLORIDA

Nessuna sorpresa arriva dal Super Tuesday, che ha di fatto
confermato che la sfida in vista della volata finale verso la
Casa Bianca è sempre più tra Hillary Clinton e Donald Trump. Ted
Cruz e Bernie Sanders provano a tenere testa, mentre per Marco
Rubio la serata finisce in un flop. Ora gli occhi sono puntati
sulle primarie in Florida del 15 marzo.
—.

LIBIA: ITALIA PRONTA AL COMANDO, CENTRO COORDINAMENTO A ROMA
‘PIANI IN FASE AVANZATA’, MA PRIMA SERVE GOVERNO

L’Italia è pronta a guidare la missione in Libia e il livello di
pianificazione delle operazioni “è a un livello molto avanzato”.
Tanto che a Roma, scrive il Wall Street Journal citando fonti
Usa, è già stato creato il centro di coordinamento alleato. Ma
prima di qualsiasi azione, è il paletto dell’Italia, serve che
si formi un governo nel Paese nordafricano.
—.

PEDOFILIA: TERZA NOTTE DI DEPOSIZIONE PER CARDINALE PELL
PRELATO INSISTE, TENUTO ALL’OSCURO DAL VESCOVO

Terza notte di deposizione, in videoconferenza da Roma, per il
cardinale George Pell che risponde ai giudici della commissione
d’inchiesta australiana che lo stanno interrogando sui casi di
pedofilia nella diocesi di Ballarat. Pell ha insistito
nell’attribuire piena responsabilità al vescovo Mulkearns che,
ha detto, lo teneva all’oscuro delle numerose lamentele ricevute
sul prete pedofilo Gerald Ridsdale. Pello ha detto di essere
stato ingannato “”da un mondo di pedofilia e di occultamento che
non voleva disturbi allo status quo”.
—.

BLITZ USA, CATTURATO UNO DEI LEADER DELL’ISIS IN IRAQ
DELTA FORCE IN AZIONE AL NORD DOPO SETTIMANE DI INDAGINI

Le forze speciali americane hanno catturato per la prima volta
una figura di rilievo dell’Isis nel nord dell’Iraq, nel corso di
un blitz di una squadra dei Delta Force. Il prigioniero sarà
consegnato nei prossimi giorni alle autorità irachene dopo
essere stato interrogato dal personale americano. L’operazione è
scattata dopo diverse settimane di azione di intelligence.
—.

ARRESTATO IN BRASILE IL N.2 DI FACEBOOK IN SUDAMERICA
NON HA RIVELATO DATI WHATSAPP IN INDAGINE SU NARCOS

Polizia federale ha arrestato a San Paolo vicepresidente del
social network per America Latina, Diego Jorge Dzodan.
Motivo la mancanza di collaborazione in un’inchiesta su messaggi
scambiati da narcos su WhatsApp. La societa, “non possiamo
fornire informazioni che non abbiamo”.
—.

COPPA ITALIA: MILAN PRIMA FINALISTA, STASERA INTER-JUVENTUS
BIANCONERI PARTONO DAL VANTAGGIO DEL 3-0 DELL’ANDATA

Il Milan ha travolto l’Alessandria per 5-0 nella semifinale di
ritorno di coppa Italia conquistando il primo posto per la
finale. Stasera allo stadio Meazza di San Siro l’Inter ospiterà
la Juventus nel tentativo di ribaltare la sconfitta per 3-0
subita all’andata. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.