In Regione petizione oer bloccareGrande Progetto Sarno. Paolino (FI): ”Non lo consentiremo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
 Monica-Paolino-448x336Si è svolta questa mattina la seconda audizione della VII Commissione Ambiente sul tema del Grande Progetto Sarno e sulla petizione presentata dall’associazione ‘Poggiomarino Libera’, che intende stralciare dal Progetto la realizzazione delle vasche di laminazione in località Vetice.

L’oggetto della petizione, oltre ad essere un tema già ampiamente affrontato nella precedente legislatura, è stato oggetto anche di un consiglio monotematico convocato a seguito dell’ordinanza cautelare del Tar che aveva sospeso i lavori del Grande Progetto Sarno, dopo il ricorso prodotto dal comitato ‘No Vasche’ e dal Comune di Nocera; lavori sbloccati grazie alla sentenza del Consiglio di Stato che accoglieva il ricorso della Regione Campania, dell’Arcadis e del Comune di Scafati.

Un tema, quello delle vasche di laminazione, sul quale c’è stata già grande partecipazione dei tecnici e della parte politica: di cosa si vuole ancora discutere oggi? Non si può pensare di stravolgere un progetto ormai in fase avanzata, con il rischio assurdo di perdere un finanziamento di 217 milioni di euro!

 

Il progetto Grande Sarno insieme all’altro grande finanziamento delle reti fognarie (37 milioni di euro) rappresentano per il nostro territorio l’unica salvezza, in quanto completandosi a vicenda, possono definitivamente risolvere il problema del disinquinamento del Sarno, una bomba ecologica riconosciuta in tutta Europa. Gli studi effettuati dimostrano che i fanghi e le acque che allagano i nostri terreni aumentano il rischio di malattie neoplastiche, oggi causa principale di mortalità. Ecco perché non reputo l’argomento Fiume Sarno argomento di contesa politica, bensì un problema sanitario da affrontare in maniera prioritaria.

 

Rispetto, invece, alla proposta sollevata dalla stessa petizione, di riaprire il canale Conte Sarno, come ulteriore soluzione al problema degli allagamenti, mi sono resa disponibile, ad aprire un nuovo tavolo di discussione, in altra sede, affinchè si possa mettere in piedi un progetto serio e fattibile”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.