Rosy Bindi a Salerno risponde a domanda su De Luca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
rosy bindi salerno_1

“Ho letto l’ordinanza del gip che ha respinto la sua denuncia con argomenti assolutamente inequivocabili“. Sono queste le parole che la presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, ha riservato alla vicenda della querela di Vincenzo De Luca contro di lei che, nel suo ruolo di presidente della Commissione parlamentare antimafia, indicò l’allora candidato alla presidenza della Regione Campania e attuale Governatore, tra gli “impresentabili”. Il Gip del Tribunale di Roma Giovanni Giorgianni, infatti, alcune settimane fa, ha archiviato, su richiesta del pm e nonostante l’opposizione del denunciante, la denuncia querela presentata dal presidente della Campania Vincenzo De Luca nei confronti della presidente della Commissione parlamentare Antimafia Rosy Bindi, in relazione alla verifica delle liste elettorali, effettuata dalla Commissione a maggio. Il Gip ha condiviso ”i rilievi del pm, secondo cui appare prioritaria l’esigenza di conoscenza delle vicende personali per chi si sottopone al giudizio dell’elettorato, tanto più quando le notizie sono relative a condotte tenute in occasione di cariche pubbliche in precedenza ricoperte”.

La Bindi è stata ospite a Salerno all’incontro dibattito “Lecito è bello” presso la sala teatro dell’Istituto Sacro Cuore. La manifestazione è stata promossa dall’Istituto Sacro Cuore, dal Meic-Movimento ecclesiale di impegno culturale, dall’Associazione Ultimi contro le mafie e per la legalità e dalla Rete interdiocesana Nuovi Stili di Vita, con l’obiettivo di promuovere un profondo dibattito sulla attuale crisi della legalità e sul conseguente disorientamento soprattutto dei giovani, reso più preoccupante dalla mancanza di validi punti di riferimento sia etici che istituzionali e politici.

L’incontro, introdotto e coordinato dal giornalista Andrea Manzi, ha previsto prevede una conversazione introduttiva dell’onorevole Rosy Bindi e tre interventi tematici, affidati al presidente del Tribunale dei minorenni di Salerno, dottor Pasquale Andria, a don Aniello Manganiello, ex parroco di Scampia e fondatore dell’Associazione Ultimi, e al dottor Antonio Memoli Coordinatore d’Area della Rete interdiocesana Nuovi Stili di Vita.
rosy bindi salerno_2“Sulla Commissione Antimafia stiamo lavorando con grande impegno, con uno spirito unitario che credo non abbia precedenti nella storia delle Commissioni Antimafia”. Ha dichiarato la Bindi. “Anche ieri – rimarca – abbiamo approvato in aula alla Camera all’unanimità la prima relazione dedicata al tema del rapporto tra mafia e informazione dedicata ai giornalisti minacciati, dedicata a questa professione che sta vivendo un momento difficile, nella quale abbiamo indagato anche sulle commistioni tra l’editoria e i poteri mafiosi. La mafia è un grande potere che si serve di tutti i poteri, e prova a servirsi anche dell’informazione ed ha paura di una informazione libera che ha la schiena diritta. In quella relazione ci sono nomi e cognomi, denunce precise e nonostante sia una relazione e una inchiesta vera, forse proprio per questo, abbiamo ottenuto l’unanimità della Camera dei deputati. Questo è solo un esempio”.

VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Il Sipario del teatrino che si vede dalla foto. è la degna cornice di codesta rappresentazione….

  2. bindi…detta rosaria….ancora in giro?????????? a salerno? perchè non se ne va in giro per il suo collegio elettorale se sà quale è!!!!!!

  3. Con la risposta”sibillina” che ha dato, ha fatto capire che ci sono cose piu importanti come….. la pensione (da parlamentare ,mica quella di noi piccoli esseri) la “sedia”…. e poi un rappresentante dell’antimafia puo’ “commentare” in quel modo la motivazione di un magistrato?

  4. ”Lecito è bello” e si invita la Bindi???? E’ come invitare Dracula ad una raccolta di sangue.
    A proposito ma chi paga questo invito??????

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.