Carcere Salerno: la Polizia Penitenziaria chiede maggiori tutele – VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sappe_Sindacato_Carcere_3Conferenza stampa in mattinata presso il carcere di Fuorni a Salerno da parte del SAPPE, il primo Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria che ha espresso alcune criticità che interessano il lavoro della Polizia e degli Agenti penitenziari nelle case circondariali non solo del Sud ma dell’intero Paese. La Polizia Penitenziaria chiede di essere ascoltata sui problemi messi in luce da tempo a Salerno come in tante altre realtà italiane. In primo luogo i termini di sicurezza in quanto il personale è carente ed alcune misure non convincono come quella della vigilanza aperta o dinamica o il mancato controllo dei sistemi anti scavalcamento ed anti intrusione che hanno permesso ad esempio di evadere da Rebibbia.

agenti-carcere-salerno-assemblea_1“Il carcere di Salerno è stato da un po’ di tempo abbandonato e presenta diverse criticità tra cui la vetustà delle strutture, la carenza di organico e soprattutto la mancata presenza fissa di un Commissario Comandante di reparto”. Questo quanto dichiarato da Donato Capece, Segretario Generale del SAPPE. “Il nuovo direttore è giovane ed ha tanta voglia di fare e noi come sindacato – conclude Capece – lo incalzeremo per far sì che si realizzino i progetti che riguardano una rivisitazione del sistema sicurezza invitandolo a rivedere la cosiddetta vigilanza dinamica diventata molto pericolosa per il personale di polizia penitenziaria”.

Intervista Verdino Giuliano

Intervista Tiziana Guacci

 

agenti-carcere-salerno-assemblea_2Problematiche strutturali ed operative .

Strutturali :

 

·        Chiusura della cosiddetta 6^ Sezione ed assenza di isolamento ( sezione detentiva di separazione )  da oltre 15 anni ; quindi la mancata possibilità di far scontare sanzioni disciplinari e/o ubicare detenuti particolari per il loro titolo di reato ;

 

·        Articolazione della salute mentale in carcere – Mancanza di direttive operative e formative per il personale di Polizia Penitenziaria ivi impiegato  – di recente registrati numerosi eventi critici ;

 

·        Assenza di idonei ed adeguati impianti di video sorveglianza interna ed esterna , sala regia obsoleta e poco efficiente  ed  “ assegnata/ assorbita “   ancora al cosiddetto centralino con turni di servizio 8-14  ;   14-20 ;

 

·        Funzionalità ed efficienza dei sistemi di allarme ?  Funzionalità ed efficienza dei sistemi di antiscavalcamento e antintrusione – Assenza sorveglianza armata ( Sentinella ) ;

 

·        Assenza apposito ingresso per i familiari detenuti che transitano per la portineria centrale diminuendo i livelli di sicurezza ;

 

·        Scarsa qualità e quantità per il vitto della MOS – Assenza esposizione giornaliera del menù  Commissione di controllo istituita risulta essere fantasma e solo sulla carta ;

 

·        Assenza totale di meccanizzazione di alcuni posti di servizio a tutela dei carichi di lavoro ;

 

·        Benessere del personale  pressochè pari a zero ;

 

·        Condizioni inidonee  alla Porta carraia circa il sistema di aereazione visto il transito di veicoli .  Frequenti e sistematiche avarie ai motori per l’apertura e la chiusura delle porte ;

 

·        Garitta esterna denominata Blocco non idonea per dimensione e salubrità;

 

Operative :

 

 

·        Da circa 2 anni vi è assenza di  un Comandante effettivo e titolare;

 

·        Carenza organico in relazione alla previsione del D.M. del 22/03/2013  fissata e definita  con  apposita Tabella –   P.R.AP.  Campania  del 27/06/2014 ,    pari a 294 Unità   a  fronte di 237 Unità  di cui 43 impiegate al NOTP  e 194 al Reparto di Polizia Penitenziaria; dati  oscillanti  per l’effetto della mobilità provvisoria ( nazionale e regionale ) in entrata ed in uscita;

 

·        Assenza quasi totale del Ruolo dei Sovrintendenti  –  Attualmente presenti   n° 6 di cui  la metà  è  prossima alla quiescenza,  rispetto ai  n° 33 previsti dal D.M.  della pianta organica per la CC di Salerno;

 

·        Assenza del  50% Ruolo Ispettori  – Attualmente  presenti n° 14  rispetto ai  n° 32 previsti dal  D.M. della pianta organica per la CC di Salerno;

 

·        In conseguenza della carenza organica dei Ruoli  dei Sovrintendenti e degli  Ispettori,  le unità del Ruolo Agenti / Assistenti vengono impiegate in compiti e funzioni  non proprie, ma  dei ruoli superiori distraendole  dai loro compiti e funzioni naturali, ovvero  del ruolo Agenti / Assistenti ;

 

·        Assenza di strumentazione finalizzata all’informatizzazione tra i vari settori alla luce delle istituenti  UU. OO. necessaria alla loro funzionale  autonomia gestionale ;

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.