Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola giovedì 10 marzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
giornali_rassegnaEcco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Le Cronache. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

FOTO_SINGOLA_CITTA

 

 

Sul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

Bandi perle spese della cultura. Sì anche all’albo delle associazioni. E dalla Regione 3 milioni al Verdi.

Di lato: La politica. Primarie, no al ricorso di Bassolino. Liste deluchiane a Salerno il selezionatore sarà Piero (di Carlo Pecoraro).

Sempre di lato: POPOLI IN FUGA NEL MEDIOEVO DELL’EUROPA (di Gigi Riva).

Ed ancora: CAOS LIBIA PRUDENZA OBBLIGATORIA (di Renzo Guolo).

La foto notizia: “Focaccia”, l’istituto che guarda al futuro.

A centro pagina: Il cimitero cade a pezzi. Crolli di lastre dai loculi, chiusa un’area. L’ira dei visitatori.

Di spalla: La scomparsa. Addio a Matteo il signore dei gelati salernitani.

E poi: Cava de’ Tirreni. Inquilini morosi. Dal Comune parte raffica di diffide.

I box in alto: Il processo. Il Pg in Cassazione: «Annullare la sentenza sull’Angellara home».

Ed ancora: Lavoro e salute. La Regione fa ripartire la Fonderia.

Taglio basso: A Pertosa. Nasce il primo museo della Terra (di Davide Speranza).

Sempre in basso: Teatro. A Salerno torna la Scuola di Orlando.

FOTO_SINGOLA_METROPOLIS

 

 

Sul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

Loreto jr si pente: alla Dda la verità su clan e politica. Scafati, il 29enne Alfonso diventa collaboratore di giustizia e spiega il sistema illecito.

Ed ancora: Picchiato in casa dal branco. Terrore nella notte in pieno centro a Salerno: 40enne pestato selvaggiamente al Carmine. La lite sfociata nel sangue ha creato allarme tra i residenti, ora è caccia a tre uomini in fuga.

A centro pagina: Salerno. Consorzio farmaceutico, indagini sui vertici. Verifiche sui dirigenti dopo il caso degli impiegati infedeli: si ipotizza l’omessa vigilanza.

Sempre a centro pagina: Salerno / Eboli. Diplomi con il trucco: coinvolto carabiniere.

E poi: Scafati. Commissione d’accesso. Aliberti: “Sono sereno”.

Taglio basso: Cava. Case e proprietà comunali. Stanati evasori e abusivi.

E poi: Pagani. Paziente morì in ospedale. Medico verso il processo.

A fondo pagina: Lo sport di Metropolis. Menichini cambia: Salernitana d’assalto nella sfida salvezza.

Ed ancora: Serie D. Cavese. Daspo ad Aversa, gli ultras si difendono.

E poi: L’evento. Universiadi del 2019: scelte Scafati e Pagani.

FOTO_SINGOLA_MATTINO

 

 

Sul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

Il paradosso del Da Procida. Tagli ai reparti e al personale: un terzo dei posti letto resta inutilizzato. Polo riabilitativo nel guado, i sindacati in rivolta: «Così rischio flop».

Di spalla: La sanità. Procreazione assistita sprint al Ruggi.

A centro pagina: Emergenza parcheggi rivoluzione tra i vicoli. Cambia la mappa del centro storico. Maxi area da 519 posti
via libera dal Comune anche senza le luci.

Ed ancora: La sicurezza. Raid punitivo picchiato nel letto di casa.

La foto notizia: Riaprono le Fonderie Pisano test con le macchine accese.

Di lato: Famiglia & diritti Digos al convegno. Ed è lite sul mancato patrocinio. Sabato la manifestazione con Adinolfi.

Sempre di lato: La cultura. Pioggia di soldi dalla Regione 6 milioni a Giffoni, 3 al Verdi.

Sempre di spalla: La solidarietà. L’arte per la mensa dei poveri

Taglio basso: Riflessioni. L’ultimo muro invisibile della nostra coscienza.

I box in alto: I box in alto: QUELLI CHE LA DANZA MARATONA CAMPANA.

Sempre in alto: Il teatro. IL PROF ORLANDO IN CATTEDRA AL VERDI.

E poi: Il lutto. ADDIO A DON MATTEO IL RE DEL GELATO BIO

le cronache

 

 

 

Sul giornale Le Cronache in prima pagina:

Vertice in Procura. Tremano nel Pd. Sul tavolo anche le telefonate tra Mastursi e Esposito (Esa) per gli imbrogli nelle votazioni a Nocera. A Napoli bocciato il ricorso di Bassolino: pronta una lista indipendente: “Sentenza preconfezionata”. 4 Pm in riunione per le inchieste su Ifil, Piazza, tesseramento e primarie.

Ed ancora: Camorra e politica: dall’Agro a Pompei “rischiano” in molti. Alfonso Loreto è il nuovo pentito. E’ il figlio di Pasquale, il killer di Alfieri.

Sempre in apertura: Albanella. Il riesame conferma il sequestro del depuratore.

A centro pagina: Il delitto del carrozziere. Amanti diabolici? Via alla perizia. L’incarico per Luca e Daniela affidato al professor. Crisci: troppe incongruenze nelle dichiarazioni.

Ed ancora: Salerno. Fonderie Pisano: via libera dalla Regione.

E poi: Capaccio. La Santoro a Processo con Mendetta e altri 4.

Taglio basso: E’ morto Matteo Napoli. Era il re dei gelati.

 

LA FOTO RASSEGNA STAMPA

#Salerno, le prime pagine dei giornali: la foto rassegna stampa

Pubblicato da salernonotizie.it su Mercoledì 9 marzo 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.