Bassolino sfida Renzi e scende in campo: “E’ un mio dovere verso Napoli”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
bassolino_antonio-e1385410297297“La mia candidatura è stata un atto d’amore e un mio dovere verso Napoli”. Lo ha detto Antonio Bassolino annunciando che, prima di prendere una decisione definitiva sulla sua candidatura alla carica di sindaco, attenderà l’esito del ricorso in merito alla contestata sconfitta alle primarie del centrosinistra. “L’opinione pubblica italiana ci chiede di cancellare questa schifezza”, ha aggiunto.

“In guerra contro la camorra” – In merito alle polemiche dei giorni scorsi, Bassolino dichiara: “Altro che guerre e rese dei conti. Ognuno deve sempre saper misurare le parole, le parole sono pietre. A Napoli non c’è bisogno di guerre, abbiamo già una guerra terribile, quella con la camorra. Ragazzi napoletani di 14, 15, 16 anni, che sparano e uccidono altri ragazzi”.

“Cancellare questa schifezza” – Ed entrando nel merito del caos-primarie, aggiunge: “Un’opinione pubblica compatta come raramente succede è scandalizzata. Tutta l’opinione pubblica italiana chiede una cosa semplice: che si cancelli questa schifezza, questa offesa alla dignità di 30mila persone e di tutta la città di Napoli”.

Tensione davanti al teatro – Momenti di tensione davanti al teatro Augusteo, dove Bassolino ha preso la parola. Il sindacato dei giornalisti campani denuncia l’aggressione da parte di supporter dell’ex governatore. Mentre una rissa ha visto protagonisti un gruppo di cassintegrati e licenziati dello stabilimento della Fiat Chrysler di Pomigliano d’Arco e alcuni sostenitori di Bassolino. “Napoli non ti merita e Napoli non ti vuole”, hanno dichiarato un paio di persone travestite da Pulcinella brandendo dei sacchetti dell’immondizia. “Vattene a casa, hai già mangiato troppo”, hanno aggiunto suonando tamburelli e urlando slogan. Immediata la reazione degli elettori di Bassolino che li hanno prima apostrofati in vario modo e poi invitati ad allontanarsi.

Fonte TgCom

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Renzi e i suoi seguaci si devono solo vergognare.
    Dopo il video scandaloso delle primarie per il comune di Napoli, il signor De Luca con il suo gran sorriso si permette di dire, sono solo babbarie.
    Signori ma vi rendete conto, da chi siamo governati, ma come fate a votare questi signori.
    Si vergognassero loro e chi li vota.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.