Vigilessa e fratello pestati dai ladri nel salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
carabinieri_6Scoprono i ladri in casa e vengono aggrediti e colpiti a sprangate. E’ accaduto ieri sera a Ponte Barizzo tra Eboli e Capaccio.  Il proprietario dell’abitazione e sua sorella, tenente della Polizia Municipale presso il Comando di Capaccio sono stati pestati da tre  balordi  che, dopo aver forzato il portone d’ingresso, si erano introdotti all’interno dell’abitazione. All’esterno della casa c’era anche un quarto uomo della banda che faceva da palo. Ad accorgersi della presenza dei banditi è stata una cugina del proprietario residente nell’appartamento accanto, la quale, insospettita da strani rumori causati dallo sfondamento di due porte, ha subito avvertito zio e cugini.

Dopo pochi minuti, sono così sopraggiunti fratello e sorella che hanno sorpreso i ladri davanti al portone di casa: nel tentativo di bloccarne uno, sono stati subito aggrediti dagli altri tre, armati di un piede di porco, una spranga di ferro ed un lungo cacciavite.  Una colluttazione violenta al termine della quale i quattro malfattori sono riusciti a darsi alla fuga: magro il bottino, solo un cofanetto contenente articolo di bigotteria; forti, invece, choc, sgomento e terrore per l’accaduto. Sul posto sono giunti tempestivamente i carabinieri di Agropoli. Le due persone aggredite sono state soccorse e trasportate in ospedale. Le loro condizioni non destano preoccupazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. la verità è che noi “gestiamo le leggi” con l’ideologia politica per cui il ladro,in fondo,ruba per mangiare mentre la proprietà è da…espropriare…
    questo è il motivo delle tante leggi “buffonate”…per cui se tu metti una telecamera che riprende uno che viene a rubare in casa tua e può ucciderti…c’è la privacy! e se lo blocchi c’e’ il sequestro di persona e se ti difendi c’è l’eccesso di legittima difesa.
    Se fossi un ladro, secondo voi che fate le leggi (e le interpretate),in quale nazione andrei a rubare?

  2. questa e la dimostrazione che abbiamo fallito bisogna rifondare tutto….le forze dell’ordine devono girare di più ma girare davvero e vergogno la notte non ce una pattuglia che sia attiva….forse sono stanchi ed amano farsi il pisolino vergogna per non parlare delle leggi ci vuole olio di licino bisgona essere moderati senno i comunisti finti e pebenisti si offendo poveri…

  3. x mah
    Sfortunatamente hai ragione. Non puoi difenderti dai ladri perché poi ti denunciano o loro o i parenti e ti spillano talmente tanti soldi che perdi la casa. Basta guardare vecchi casi.
    Se hai la telecamera devi persino indicarla , anche se é dentro casa .
    Sono necessarie leggi piú severe , sia verso clandestini che connazionali.

  4. Per Marino Casini amministratore di Allora Crealo: Allora Creaci la possibilita’ di non leggere le stronzate che scrivi senza neanche aver capito quello che hai letto. AAA…………………..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.