Lo sfogo del padre di Lello: «Sono morto anche io, presto ti seguirò»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
raffaele granata nocera“Mi hai abbandonato, ma presto ti seguirò. Sono morto anch’io”. Questo il messaggio di dolore che Andrea Granata, presidente di Scafati Solidale ha scritto sul proprio profilo Facebook per esternare la propria rabbia per il decesso del figlio, il 38enne Raffaele Granata.

Il giovane scafatese sabato sera è morto all’interno del Pronto soccorso dell’ospedale di Nocera Inferiore. Sulla sua morte è stata aperta una inchiesta per accertare eventuali responsabilità.  “Il mio Angelo mi ha lasciato, ma Lello io non ti lascio solo. Sei la mia vita”, ha scritto ancora su Facebook. “Angelo di papà mi hai lasciato. Io come faccio senza di te. Ma non ti preocupare, io non ti lascio solo”.

Il ragazzo – come scrive Il Mattino oggi in edicola – era giunto in ospedale con la sua auto, in compagnia del padre e della moglie, verso le 12.00. Ha lamentato un problema alla schiena e uno leggero al petto, ma nella fase iniziale era riuscito a mantenersi autonomo, quindi anche in grado di camminare da solo. Era vigile, nonostante qualche difficoltà a parlare. Il suo accesso è stato registrato come codice giallo. Ha fatto i primi esami, poi è andato in bagno perché ha spiegato di avere problemi a urinare.

Stando a quanto raccontato dai familiari però, non ci sarebbe riuscito nonostante il personale medico gli abbia fatto bere dell’acqua. Dai primi due tracciati, tuttavia, non sarebbero emerse complicanze di tipo cardiaco. A seguire poi, nuovi esami, tra i quali un’ecografia. Come da prassi, il personale lo avrebbe poi lasciato in attesa, valutandone la condizione come stazionaria. Circostanze, queste, sulle quali la Procura dovrà appunto verificarne la veridicità.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.