Mercato S.Severino: Interventi per fruizione castello dei Sanseverino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Giovanni_Romano“La Giunta Comunale  ha adottato la delibera di approvazione del protocollo di intesa con la Sovrintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici delle Province di Salerno e Avellino, allo scopo di proseguire l’iter amministrativo per il recupero definitivo del Parco Naturalistico Archeologico Regionale del Castello dei Sanseverino”.

Lo dice il sindaco Giovanni Romano.

“L’Amministrazione Comunale – precisa il sindaco – allo scopo di candidare il progetto alle iniziative di accelerazione della spesa del POR Campania FESR 2007-2013, ha riapprovato con delibere di Giunta gli interventi relativi ai lotti: nucleo abitato del Castello medioevale dei Sanseverino; restauro e valorizzazione del sito archeologico di S. Marco a Rota, alla frazione Curteri; restauro e musealizzazione del Convento di S. Antonio, per l’importo complessivo di euro 3.623.334,37. La Regione Campania ha previsto, infatti, il finanziamento esclusivamente di progetti che abbiano immediata attuazione”.

 “Il Castello medievale” – prosegue il primo cittadino – è un mirabile esempio di architettura militare dell’Italia meridionale e il suo interesse storico-ambientale è reso evidente dalle rovine superstiti dei suoi ambienti e delle sue cinte fortificate. Il Centro di Archeologia medievale dell’Università degli Studi di Salerno, nel corso di una campagna di scavi, ha rilevato nell’area archeologica, una stratigrafia complessa che ha messo in luce resti di officine metallurgiche e sistemi per l’uso di macchine da difesa.”

“La concretizzazione del progetto – conclude Romano – consentirà una organica riqualificazione paesaggistica dell’intero nucleo abitato e delle zone limitrofe del Castello e, quindi, la fruizione turistico-culturale del sito. L’area rientra nel circuito delle visite didattiche che, presso la struttura museale ospitata nel Palazzo Vanvitelliano e dal L.E.A. (Laboratorio di Educazione Ambientale), ricevono supporto di approfondimento in merito alle campagne di scavo, al restauro conservativo e alla flora censita alle pendici del Castello”.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.