Sanità, sindaci Costa d’Amalfi: Atto Aziendale mette fine agli allarmi e speculazioni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
andrea_reale_MinoriLa stesura definitiva dell’Atto Aziendale dell’A.O.U. “S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” recepisce le indicazioni del territorio per l’Ospedale “Costa d’Amalfi”. L’inquadramento del plesso di Castiglione di Ravello viene pienamente confermato secondo le richieste della Conferenza dei Sindaci, lasciando inalterato l’assetto della struttura e dei servizi così come i cittadini hanno imparato a conoscerla e ad apprezzarla, e come tante vite è riuscita a salvare. Sfogliando il documento, si legge testualmente a pg.10: La sede Costa d’Amalfi di Castiglione di Ravello garantirà l’assistenza in urgenza in una zona, la costiera, dalla demografia peculiare (forte turismo estivo, contrazione demografica invernale) svolgendo funzioni di Pronto Soccorso e Presa in carico del paziente.

La sede incrementerà i livelli di connessione con il P.O. Ruggi, e tale volontà è dimostrata dalla realizzazione di una Direzione Medica di Presidio unica. A pg.18: Presso il Costa d’Amalfi saranno assicurati gli accertamenti diagnostici e gli eventuali interventi necessari per la soluzione dei casi a minore complessità e a minore necessità specialistica. Saranno, dunque, garantiti gli interventi utili alla stabilizzazione dei parametri clinici del paziente. A pg.59: Il P.S. del Costa d’Amalfi assicura il primo intervento e la presa in carico del paziente che, in caso di necessità, viene trasferito presso gli altri presidi aziendali. Le Osservazioni Brevi intensive del Costa d’Amalfi hanno la finalità di valutare e trattare i pazienti con sintomi o condizioni morbose che necessitano di osservazione ma non necessariamente di ricovero. E a pg.7:  Il plesso, in una visione d’insieme del SISTEMA CAMPANIA, dovrà assicurare non solo appropriati livelli di assistenza sanitaria per i residenti, ma anche svolgere un ruolo di garanzia per le attività turistiche che rappresentano un volano essenziale per l’economia regionale.In conclusione, l’Ospedale c’è, con tutti i servizi e l’efficienza che lo contraddistinguono da sempre, ed ormai sottratto ai ripetuti rischi di ridimensionamento che tanto hanno allarmato l’utenza negli ultimi anni. E’ una tappa importante per la Costiera e per il suo assetto civile ed economico, che vede oggi più che mai consolidate le sue potenzialità e le sue prospettive di crescita.

Sento il dovere di ringraziare a nome della Conferenza dei Sindaci, ma anche e soprattutto da parte di tutti i Cittadini della Costa D’Amalfi, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il Consigliere delegato alla Sanità Enrico Coscioni, il Commissario dell‘azienda ospedaliera “S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” dott. Nicola Cantone e il Dott. Enzo Raiola; e quanti hanno dato il loro supporto e la loro attenzione per raggiungere questo primo obiettivo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.