Ingiuria e lesioni verso la ex moglie, nei guai fotografo salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
abusi-stalking-salernoSi è privata dell’energia elettrica per tre mesi pur di allontanare il marito di casa un fotografo salernitano che si era piazzato a casa della ex. A riferire la singolare vicenda è una cinquantenne salernitana  (difesa dall’avvocato Antonio Cammarota), nel corso del processo a carico dell’ex marito per lesioni e ingiurie davanti al giudice monocratico del Tribunale di Salerno Enrichetta Cioffi. La notizia è stata rilanciata dal quotidiano Le Cronache oggi in edicola. L’uomo, nonostante la separazione non voleva saperne di lasciare l’abitazione e non mancavano i momenti di tensione ed i litigi.

Fonte Le Cronache

In riferimento all’articolo pubblicato su Le Cronache e riportato in parte da Salernonotizie si registra la nota dell’Avvocato che chiarisce i termini della questione: «Leggo con vivo rammarico e disappunto, a pag. 6 dell’edizione odierna di Cronache e quindi su salernonotizie, il racconto della vicenda processuale, gravissima e personale, della sig.ra A.D.C., da me assistita e difesa, a seguito di provvedimento emesso dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica, di allontanamento dalla casa coniugale del marito sig. O.G.

Nell’articolo si riferisce, tra l’altro, che la donna avrebbe fatto staccare la luce mettendo a repentaglio la propria famiglia lavandosi con l’acqua delle bottiglie esposta al sole e quindi costringendo il marito, imputato quindi “per ingiuria e lesioni”, ad abbandonare la casa sol per questo motivo. Il racconto lascia senza parole, perché il redattore, presente a tutto il processo ma evidentemente disattento e distratto, non ha colto il successivo momento processuale, nel quale la deposizione della figlia ha chiarito che l’imputato si era reintrodotto in casa con l’inganno, strappava le bollette della luce, consumava la corrente anche di notte, per cui la parte offesa rivolgeva denuncia ai Carabinieri e quindi non pagando la corrente e determinando il distacco dell’energia elettrica ma provvedendo ai bisogni personali subito dopo l’allontanamento del marito presso la casa della sorella sullo stesso piano di edificio.

D’altro canto, la misura cautelare fu richiesta dalla Procura della Repubblica e decisa dal GIP del Tribunale di Salerno fu l’effetto dei gravi e accertati reati di maltrattamenti e violazione degli obblighi di assistenza familiare, e non per ingiuria e lesioni, misura cautelare che l’imputato neppure ha richiesto di modificare. Dispiace, perché il quadro che ne scaturisce è offensivo della verità e della sensibilità delle persone coinvolte nel processo, e pertanto merita la presente richiesta di rettifica ad ogni effetto di legge nelle stesse modalità della notizia, tutt’altro riservando

Avv. Antonio Cammarota

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Formisà ma a faticà non ci vai mai! Neanche a noi frega una minchia di quello che pensi tu!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.