Articolo de “L’Unità” contro Sindaco Scafati: rinviati a giudizio Direttore e giornalista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
GiornalistiIl Giudice per l’udienza preliminare Dott. Battistini ha disposto il rinvio al dibattimento per Massimiliano Amato e Claudio Sardo rispettivamente giornalista e Direttore del quotidiano “L’Unità” per l’articolo pubblicato il 19 agosto del 2012 dal titolo “Appalti sui rifiuti a Scafati l’ombra della camorra”.

Il Sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti: “Dal 2012, sono stato processato sui giornali per circa tre anni con l’accusa di essere un camorrista. La mia opposizione su questi articoli e su questi temi costruì una campagna elettorale intera. Per questo anche se il rinvio a giudizio mi rende soddisfatto dal punto di vista giuridico mi resta la consapevolezza che le ferite recatemi sul piano morale non si potranno mai sanare”.

Il consigliere comunale Diego Del Regno: “Attendevo con ansia la giornata odierna in occasione della terza udienza preliminare a carico di uno dei giornalisti de “l’Unità” e del suo direttore che hanno contribuito a creare a tavolino l’immagine di Aliberti come malavitoso associandolo a nomi di noti camorristi. Il Gup si è espresso in merito alla richiesta di rinvio a giudizio che si è conclusa positivamente per il Sindaco di Scafati. Ricollegandomi alle ultime vicende che lo vedono protagonista di paventate vicende criminali, è il caso di ricordare che, al contrario di questi due soggetti che oggi possono essere definiti imputati, Aliberti è semplicemente in indagato, cioè una persona sulla quale semplicemente si indaga per determinati fatti ritenuti delittuosi.
È ora di capire e far capire bene la differenza, soprattutto a chi si eleva a paladino della giustizia”.

Comunicato Ufficiale del Comune di Scafati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.