Fonderie Pisano, Cammarota: “Con la delocalizzazione cento nuovi posti di lavoro per i nostri giovani”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
fonderie_pisano_salernoL’avv. Antonio Cammarota, candidato a Sindaco di Salerno, ha avuto un incontro con la proprietà delle Fonderie Pisano nel quale si sono ripercorse tutte le tappe che hanno portato alla situazione critica di oggi.

“Al netto di eventuali fatti penali e delle polemiche sui tumori che compete sol all’autorità giudiziaria accertare, le contrapposizioni sono inutili perché l’obiettivo è comune, ed è possibile finalmente coniugare ambiente, produzione, lavoro di una delle più antiche industrie salernitane e tra le ultime rimaste”, afferma Cammarota, per il quale la responsabilità è solo delle istituzioni: “è grave che, dopo che si è consentito di costruire abitazioni attorno alla fabbrica preesistente, non si sia provveduto alla delocalizzazione che è un interesse di tutti, in primis della proprietà che realizzerebbe un nuovo impianto con tecniche moderne di antinquinamento, con limitatissimo impatto ambientale, con ogni criterio di sicurezza”.

Cammarota ha ribadito il suo impegno istituzionale: “il 6 maggio 2014 la Commissione Provinciale Terra dei Fuochi da me presieduta, presenti il comitato Salute e Vita, la Pisano, Arpac, gli assessori, mostrò favore alla mia proposta di  delocalizzare la fabbrica nell’area destinata al termovalorizzatore, strutturata con ogni cautela ambientale e con vantaggio per i lavoratori”; “poi”, continua Cammarota, “portai la vicenda nelle commissioni comunali, ma non se ne fece niente”.

avvocato_cammarota_salerno_2Quindi, l’importante anticipazione dei Pisano: con la delocalizzazione e la ristrutturazione aziendale sarà possibile assumere ulteriori 100 dipendenti a tempo indeterminato, che l’avv. Cammarota ha richiesto di scegliere tra i giovani salernitani, e per cui porterà la vicenda in consiglio comunale invocando la clausola sociale di tutela dei nostri giovani. Intanto, aderisce a La Nostra Libertà anche il generale Francesco Lupo, cofondatore del Comitato Salute e Vita, già Comandante Provinciale dell’Esercito di Salerno e docente della Scuola Regionale di Protezione Civile, da ultimo consulente di Comune e Provincia di Salerno per la protezione civile, da sempre interessato ai problemi della città con un suo autonomo movimento.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. … altro che intossicati.

    Delocalizzate i comitati d’affari abusivi e gli speculatori, fate prima!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.