Arresti Ospedale: Help tutela e sostegno dei consumatori si costituirà parte civile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
medici_corsia_ospedaleIn merito all’inchiesta che ha portato all’arresto di 4 medici dell’Ospedale Ruggi di Salerno per le presunte ‘mazzette’ per operare, Help tutela e sostegno dei consumatori in una nota annuncia che si costituirà parte civile nel Processo e rivolge un appello alla comunità salernitana: “La notizia dei quattro arresti per il reato di concussione, ci lascia sconvolti ed indignati  in quanto  confermano le notizie e le denunce che in maniera anonima erano arrivate all’associazione” – scrive il Presidente Lorenzo Forte.

“In pratica, secondo l’accusa, i medici effettuavano gli interventi chirurgici in apparente regime di intramoenia, ricorrendo però solo formalmente alla normale procedura di prenotazione e pianificazione dell’intervento, modificando le liste d’attesa, in cambio di soldi. In pratica, secondo i pm, Brigante «utilizzava l’ospedale come una clinica privata», operando soprattutto malati con breve aspettativa di vita e quindi con l’urgenza di non poter aspettare i tempi delle liste. In più c’era il «vantaggio» di essere operato direttamente dal primario o da altri medici di grande esperienza, come lo stesso Fukushima, considerato un luminare del settore e titolare del Fukushima Brain Institute di San Rossore di Pisa”.

“Tra le patologie delle persone operate metastasi cerebrale, problemi spinali, meningioma, neoplasia cerebrale. Già nel 2015 denunciammo pubblicamente  che l’associazione Help Tutela e Sostegno dei Consumatori avrebbe seguito con attenzione la vicenda. E’ indubitabile che l’episodio meriti una profonda riflessione all’interno della società civile, in quanto  ancora una volta viene assegnato un prezzo alla vita umana. Abbiamo sentito l’esigenza di intervenire su questa vicenda ancora una volta  perché vogliamo fare un appello alla comunità, affinchè ci sia collaborazione piena con gli inquirenti, per raggiungere la verità”.

“Oggi  più che mai è necessario raccontare la verità e chiediamo con forza a tutte le vittime di aiutare a far venire fuori tutto su  tale gravissimo  sciacallaggio, raccontando  agli inquirenti la verità per ottenere giustizia. pertanto Help Tutela E Sostegno dei Consumatori è pronta a  costituirsi  parte Civile nel  processo penale perché è necessario che sia apra una discussione e una riflessione complessiva sulla nostra città e sui modelli sociali e su come sia stato possibile costruire questo “Sistema illegale” senza che nessuno se ne sia accorto. Inoltre chiediamo che si faccia giustizia piena e che si accerti la verità per garantire che tutto ciò non possa più accadere”.

Il Presidente Dott.Lorenzo Forte

Help Tutela e Sostegno dei Consumatori info 3283347836

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.