La salvezza è ancora possibile, a patto che…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
salernitana_lanciano_49C’è un pericolo dietro l’angolo, si chiama paura. L’insidia più grande, per questa parte finale di campionato, è proprio questa: scendere in campo con l’obbligo di vincere tutte le partite in casa e provare il colpo lontano dall’Arechi. Otto giornate al termine, 24 punti a disposizione alla Salernitana ne servono almeno 16 di punti per sperare di agganciare i play out. In casa la Salernitana sarà arbitra del suo destino ed affronterà Latina, Vicenza, Livorno, Modena e Como. In trasferta Vercelli, Ascoli e Cagliari che alla penultima sarà ormai con la testa già in A anche se il precedente dell’andata non spinge a stare sereni.

Da tener presente che nella parte bassa il Lanciano, che al momento sembra sereno e beato potrebbe subire una nuova penalizzazione nell’ordine dei 4 o 5 punti che farebbe scivolare i frentani da 39 a 34-35 punti. Se ne saprà di più il 14 aprile. Il motivo è da ricercare nelle mancate certificazioni di Inps ed Irpef di settembre ed ottobre – come anticipato anche dal quotidiano “La Città” in edicola oggi – ed alcuni arretrati ancora non saldati. I giochi non sono ancora fatti. La piazza ci vuole credere. Fino in fondo. Checchè ne dica la classifica.

Salerno ci vuole credere perché vede la squadra lottare e perché l’eventuale condanna aritmetica per fortuna è ancora lontana, ma adesso la tifoseria granata va anche aiutata a crederci fino in fondo. C’è un solo modo per farlo: non sbagliare più. La Salernitana ha il dovere di giocarsela fino in fondo nel rispetto della maglia, dei tifosi e perchè no anche della società che dovrebbe, soprattutto in questa fase, critiche della piazza a parte, stare più vicino alla squadra ed al tecnico. La comparsata il sabato pomeriggio serve a poco. Invitiamo Lotito e Mezzaroma a trascorrere una vigilia con il gruppo in ritiro. Sarebbe un bel segnale. Anche in questo caso è chiedere troppo?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. La salvezza è ancora possibile a patto che si creda alla Madonna di Pompei o a S. Matteo o qualche altro Santo in vena di miracoli nonostante Menichini, Fabiani e Lotito.
    P.S. Lotito presto ci lascerà! (con una mono avanti e l’altra dietro).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.