La salvezza è ancora possibile, a patto che…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
salernitana_lanciano_49C’è un pericolo dietro l’angolo, si chiama paura. L’insidia più grande, per questa parte finale di campionato, è proprio questa: scendere in campo con l’obbligo di vincere tutte le partite in casa e provare il colpo lontano dall’Arechi. Otto giornate al termine, 24 punti a disposizione alla Salernitana ne servono almeno 16 di punti per sperare di agganciare i play out. In casa la Salernitana sarà arbitra del suo destino ed affronterà Latina, Vicenza, Livorno, Modena e Como. In trasferta Vercelli, Ascoli e Cagliari che alla penultima sarà ormai con la testa già in A anche se il precedente dell’andata non spinge a stare sereni.

Da tener presente che nella parte bassa il Lanciano, che al momento sembra sereno e beato potrebbe subire una nuova penalizzazione nell’ordine dei 4 o 5 punti che farebbe scivolare i frentani da 39 a 34-35 punti. Se ne saprà di più il 14 aprile. Il motivo è da ricercare nelle mancate certificazioni di Inps ed Irpef di settembre ed ottobre – come anticipato anche dal quotidiano “La Città” in edicola oggi – ed alcuni arretrati ancora non saldati. I giochi non sono ancora fatti. La piazza ci vuole credere. Fino in fondo. Checchè ne dica la classifica.

Salerno ci vuole credere perché vede la squadra lottare e perché l’eventuale condanna aritmetica per fortuna è ancora lontana, ma adesso la tifoseria granata va anche aiutata a crederci fino in fondo. C’è un solo modo per farlo: non sbagliare più. La Salernitana ha il dovere di giocarsela fino in fondo nel rispetto della maglia, dei tifosi e perchè no anche della società che dovrebbe, soprattutto in questa fase, critiche della piazza a parte, stare più vicino alla squadra ed al tecnico. La comparsata il sabato pomeriggio serve a poco. Invitiamo Lotito e Mezzaroma a trascorrere una vigilia con il gruppo in ritiro. Sarebbe un bel segnale. Anche in questo caso è chiedere troppo?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. La salvezza è ancora possibile a patto che si creda alla Madonna di Pompei o a S. Matteo o qualche altro Santo in vena di miracoli nonostante Menichini, Fabiani e Lotito.
    P.S. Lotito presto ci lascerà! (con una mono avanti e l’altra dietro).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.