Inchiesta sanità, blitz della Finanza in Regione Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Regione_Campania_sedeGli uomini della Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Tributaria sono entrati in Regione Campania per acquisire carte nell’ambito dell’inchiesta sulla tentata concussione contestata a carico di Enrico Coscioni, consulente del Governatore Vincenzo De Luca in materia di sanità. Le fiamme gialle hanno eseguito un blitz negli uffici di Via Santa Lucia e del Centro Direzionale. L’operazione rientra nell’ambito di una inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto D’Avino e dal Pm Novelli.

“Senza entrare nel merito delle indagini e degli sviluppi giudiziari crediamo che sia opportuno che Enrico Coscioni, consigliere del presidente De Luca per la sanità debba fare un passo indietro e lasciare il delicato incarico che ricopre. I cittadini campani in tema di sanità già stanno pagando da troppo tempo un prezzo elevatissimo in termini di disservizi, disagi e assistenza precaria. La Regione Campania e la sanità hanno bisogno di serenità”.

Lo dice Tommaso Malerba, capogruppo del Movimento 5 Stelle al Consiglio regionale della Campania in merito al blitz di oggi della Guardia di Finanza di Napoli presso gli uffici della Regione Campania. Sulla stessa linea Valeria Ciarambino, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Sanità : “Applicando il criterio dell’opportunità politica e nella tutela dell’interesse dei cittadini campani, come Movimento 5 Stelle riteniamo che De Luca debba ritirare a Coscioni la delega di consigliere del presidente alla Sanità: la sanità campana è già martoriata, c’è bisogno di trasparenza e legalità e non certo di ombre e indagati eccellenti”.

“E’ l’ennesima indagine che si aggiunge a quella che già coinvolge Franco Alfieri – attacca – altro consigliere del presidente per la caccia, pesca e agricoltura”. “L’ennesima grana annunciata che contribuisce a gettare ombre dense sulla Regione Campania – conclude Ciarambino – senza dimenticare l’arrivo del probabile rinvio a giudizio di De Luca e dei suoi amici di combriccola per i lavori della variante di piazza Libertà a Salerno”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. la ciarambino ritiene…etc…ma perchè la ciarambino è diventata esperta di sanità? ma ci faccia il piacere….se uno non esiste non può ritenere…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.