Salerno: una ‘festa’ per salvare Piazza Alario, Comitato scende in campo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
piazza_alario_salernoSi terrà domenica 10 aprile alle ore 10.30 in Piazza Francesco Alario a Salerno (a 250 mt dal Teatro Verdi in direzione Vietri sul Mare) la festa del Comitato Civico “Salviamo Piazza Alario”. Si tratta di una manifestazione che ha l’obiettivo di valorizzare e tutelare un importante spazio pubblico cittadino. Come è noto il Comitato si oppone alla possibile costruzione di un parcheggio seminterrato multipiano che collegherebbe via Porto con Piazza Francesco Alario. Il progetto in questione – si legge in una nota del Comitato – lede gravemente l’identità storica e il pregio ambientale dei luoghi e del paesaggio, in spregio al vincolo storico-culturale già attribuito alla Piazza dalle competenti Autorità.

Esistono inoltre – continua il Comitato – fondate e diffuse preoccupazioni, perché si interverrebbe pesantemente sugli equilibri ambientali, geologici e statici degli immobili che insistono sull’area, con scavi, trivellazioni e opere di contenimento, prefigurando nuove criticità e rischi, in un contesto caratterizzato da una storica precarietà strutturale ed idro-geologica, come testimoniato dai recenti affioramenti che interessano una vasta area della Città antica fino alla vicina chiesa di Sant’Anna al Porto.

Si tratterebbe – peraltro – di una soluzione assolutamente limitata, di natura privata, ad un problema – il carico di traffico automobilistico – ben più ampio e complesso, che in altre città viene oggi affrontato con soluzioni sostenibili, inserite in una logica di mobilità integrata ed intelligente. In tal senso, il Comitato ha evidenziato lo stato di abbandono e sotto utilizzazione dell’area adiacente il Genio Civile che – volendo – potrebbe essere destinata a un intervento analogo, privo, peraltro, di rischi e di impatto ambientale e paesaggistico, offrendo una buona occasione di riqualificazione del quartiere.

Il Comitato invita la cittadinanza a visitare la Piazza, porta occidentale di Salerno, inserita in un elegante quartiere ottocentesco, adiacente alla parte storica della Città, di cui è la naturale continuazione, per apprezzarne la funzione, l’equilibrio, i caratteri distintivi, che non possono essere modificati e stravolti. In occasione della Festa il Comitato – conclude la nota – sottolineerà la necessità di intensificare la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’area, così come della vicina terrazza panoramica di Via Benedetto Croce, colpevolmente trascurate dall’Amministrazione.

Blog: www.salviamopiazzaalario.altervista.org

Pagina Facebook: “Giù le mani da piazza Alario”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Si continuano a tutelare gli interessi dei privati. Salerno, pezzo dopo pezzo, non avrà più un metro quadrato di area pubblica in spregio ad ogni norma contenuta nel PUC, calpestato de modificato secondo gli inetressi del momento da quest’amministrazione. Tra poco si vota!! Vogliamo ricordarci di queste arroganti oscenità nella cabina elettorale?

  2. Hai ragione solo una grandissima speculazione edilizia …Salerno la stanno distruggendo come un tumore su un essere umano .solo porci interessi privati …poi qualcuno afferma città turistica europea …….lo stesso che la sta rovinando …con tanta saluta innominato

  3. Invece di gioire ad un progetto di riqualificazione di un’area diventata oramai un parcheggio di motorini ed un posto dove gli operai bivaccano a mezzogiorno e che usano la fontana per lavarci il furgone, ecco che i 4 soliti idioti che non fanno un c…o dalla mattina alla sera si auto eleggono a paladini di un intero quartiere che invece da quest’opera potrà trarre solo giovamento e rivalutazione degli immobili circostanti. Onestamente spero che alla fine dei lavori venga riammesso anche il doppio senso tra p.zza Alario ed il viadotto Gatto o che almeno si allarghi il marciapiede. Per quelli che invece hanno bisogno di una rinfrescata ecco cosa prevede il progetto:
    L’accordo trovato prevede, tra l’altro, l’aumento dello spessore del terreno delle aiuole,l’occultamento alla vista delle griglie di aerazione, il mantenimento della fontana nel punto in cui si trova attualmente, la realizzazione della pavimentazione in listelli di cotto, la riproposizione del parapetto così com’è oggi, la predisposizione di un ascensore a scomparsa.
    Preso da Salernonotizie del 24 novembre scorso.

  4. e poi quelli che faranno la festa magari sono i primi a lamentarsi delle machine parcheggiate in doppia/tripla fila ovunque….incredibile, ma vero…..BD

  5. e che dire dei cani lasciati liberi portati da padroni a fare i loro bisogni senza pulire niente…è un’area che fa schifo e non vengano a dire idiozie…chiunque sà veramente dove si trova piazza alario può verificare facilmente,a tutte le ore,la condizione…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.