Salerno: mostra storica edificio Vicinanza 11-15 aprile 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
vicinanza foto storicaNella suggestiva cornice dell’aula magna dell’Istituto Comprensivo Vicinanza il Dirigente scolastico Dott.ssa Sabrina Rega ha inaugurato ieri sera(11.04.2016) la “Mostra storica dell’edificio Vicinanza”, alla presenza dell’assessore all’istruzione Avossa, del presidente del Consiglio comunale D’Alessio e dell’assessore regionale Picarone.

La mostra, curata dalla maestra Angela Iannone e dai suoi alunni delle classi quinte di scuola primaria, é frutto di un’attenta ricerca, corredata da documenti e foto d’epoca, essa punta a valorizzare l’attivitá didattica e pedagogica degli anni ’50 ( nel 1950 é avvenuta l’intitolazione della scuola  a Giacinto Vicinanza, Capitano del 47 Regio Reggimento, eroe di guerra decorato con medaglia d’oro al valore, morto nel giugno del 1916 a S. Martino del Carso).

Tra le tante immagini molto interessante l’abbecedario, con le sue figure disegnate a mano, le poesie composte dagli alunni e trascritte sulle pagine di un libro del 1955, interessante anche il libricino con illustrazioni risalenti al 1925.

E ancora immagini di aule, banchi, arredi, quaderni, pagelle, temi che ci riportano in un tempo nel quale le punizioni corporali facevano parte del programma educativo, così diverso da quello attuale. La mostra é stata l’occasione per porre l’attenzione sulla petizione popolare per la richiesta al Comune di Salerno dei locali attualmente in uso al Tribunale sezione civile, in vista del traferimento di tali uffici alla Cittadella giudiziaria.

Tale petizione é stata firmata nel corso della manifestazione, oltre  che da numerosi genitori e cittadini, anche dall’Ispettore Ietto e da due dirigenti storici del Vicinanza Montera e Iannuzzi, i quali giá durante la loro dirigenza avevano posto l’attenzione a tale problematica di coesistenza della scuola con le aule di tribunale e della necessitá per i piccoli alunni di poter fruire di spazi all’aperto come il cortile interno, che attualmente é occupato dalle auto in sosta dei dipendenti del Tribunale.

Tali problematiche potrebbero essere risolte restituendo alla scuola i locali dell’edificio storico Vicinanza e restituendo al quartiere uno spazio prezioso, proprio nel centro cittá dove i luoghi di ritrovo per i bambini sono praticamente inesistenti. La mostra resterá aperta dal giorno 11 al 15 aprile ed in tale occasione i cittadini potranno aderire con una firma alla petizione popolare.

*La foto rappresenta la piazza mercato di Salerno risalente al 1901, in tale spazio nel 1914 venne costruito l’edificio Vicinanza, che nel 1950 fu adibito ad edificio scolastico ed intitolato all’eroe di guerra Capitano Gicinto Vicinanza

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.