Adinolfi (M5S): “L’Ue affonda il Made in Italy, non solo Olio e pomodoro San Marzano”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Isabella_Adinolfi“Le cronache più recenti segnalano due episodi molto gravi per l’agricoltura italiana e meridionale in particolare”. a denunciarlo in una nota è europarlamentare salernitana del Movimento 5 Stelle Isabella Adinolfi:

Il primo. E’ stata autorizzata l’importazione dalla Tunisia di 35.000 tonnellate aggiuntive di olio d’oliva senza dazi all’interno dei confini dell’Unione Europea. Questa norma (l’eliminazione dei dazi) avrà valore non solo per il 2016, ma anche per il 2017. I conti fatti dalla Coldiretti chiariscono la dimensione del problema. “L’aumento di import a dazio zero autorizzato dall’Europarlamento fino al 2017 mette a rischio un’azienda italiana su tre”. In allarme anche la filiera dei frantoi: gravi le conseguenze previste sui 4.700 impianti che producono in media 380.000 tonnellate annue di olio 100% Made in Italy.

Il secondo episodio sul quale vale la pena di soffermarsi riguarda, invece, l’oro rosso: i pomodori. Hanno fatto molto discutere le dichiarazioni del Commissario Europeo all’Agricoltura Phil Hogan, che ha ritenuto ammissibile la commercializzazione di pomodori San Marzano prodotti in Belgio. E’ appena il caso di ricordare che il pomodoro San Marzano è una varietà conosciuta in tutto il mondo e viene coltivata nell’area a ridosso del Vesuvio, nel territorio di 41 Comuni delle province di Napoli, Salerno e Avellino. Una Dop attiva dal 1996 che è non si è rivelata, però, adeguata ad evitare l’uso della dicitura “San Marzano” da parte di produttori che non hanno nulla a che fare con questa parte della Campania e del Sud Italia. “Il pomodoro San Marzano –
n – può essere coltivato al di fuori dell’aria geografica delimitata e non è appannaggio dei produttori italiani”.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.