Metal detector fuori uso al Tribunale di Salerno: arriva Striscia la Notizia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sicurezza_tribunali_strisciaL’inviato di Striscia la Notizia Luca Abete ha fatto tappa nuovamente a Salerno per un servizio sulla sicurezza all’ingresso del Tribunale cittadino. Il Tg satirico di canale 5 ha acceso i riflettori sul Palazzo di Giustizia dopo le diverse segnalazioni che denunciavano il mancato funzionamento dei metal detector al varco d’accesso riservato al pubblico. La situazione, come è stato evidenziato nel corso del servizio, è rimasta pressoché immutata: il sistema che dovrebbe identificare la presenza di oggetti in metallo non è stato ancora rimesso in funzione con tutte le conseguenze del caso per quanto riguarda la sicurezza del personale giudiziario ed amministrativo del Tribunale di Salerno. Non sono mancati momenti di tensione nel corso del servizio andato in onda lunedì sera. 




Il carabiniere addetto alla vigilanza ha chiesto a Luca Abete ed al cameraman di allontanarsi immediatamente in quanto non erano autorizzati ad effettuare riprese all’interno del Tribunale di Salerno. L’inviato di Striscia ha chiesto chiarimenti sulla questione del metal detector e soprattutto sul fatto che diverse persone, come mostrato nei filmati, entravano ed uscivano senza controlli particolari. Il carabiniere ha precisato di essersi allontanato un attimo per rispondere al telefono e che comunque all’ingresso c’è sempre un addetto alla sorveglianza che vigila su tutto. Luca Abete ha fatto notare come fosse entrato in Tribunale con una forchetta ed un coltello nel taschino senza alcun problema di sorta. 

Un altro carabiniere ha precisato che i controlli avvengono con un metal detector che hanno in dotazione e che le persone entrate in quel frangente in Tribunale sono conosciute. In ogni caso è stato sottolineato come, nonostante la problematica relativa al mancato funzionamento del rullo esterno e del metal detector, i controlli all’interno di Palazzo di Giustizia siano piuttosto meticolosi e che non sono mai state sollevate problematiche in ordine alla sicurezza. Dall’altra parte non sono mancate le lamentele da parte di avvocati, impiegati e magistrati. Nelle more il trasferimento, almeno parziale, nella nuova Cittadella Giudiziaria resta un miraggio nonostante le numerose inaugurazioni e le promesse di alcuni esponenti delle istituzioni.

CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO DI STRISCIA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.