Choc a Secondigliano, 40 colpi di mitra contro Caserma dei Carabinieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Carabinieri_controlli_mitraFollia a Napoli dove la notte scorsa una quarantina di colpi di mitra sono stati sparati contro una caserma dei militari. Secondo quanto si apprende ad agire sarebbe stato un commando di quattro persone. Le indagini sono tutt’ora in corso. Il raid è avvenuto contro la stazione dei carabinieri di Secondigliano-Miano, in via del Macello e nel corso dell’assalto armato sono state crivellate anche le auto dei carabinieri. Si tratterebbe di un chiaro atto intimidatorio. Non si esclude alcuna pista al momento, neanche quella della camorra. Secondo una prima indagine, si tratterebbe di giovani.




Secondigliano negli ultimi tempi è del resto teatro di una sanguinosa faida di camorra per il controllo dello spaccio di droga. “Non ci facciamo intimidire – dice il comandante provinciale dei carabinieri, generale Antonio De Vita – questa azione dimostra che la presenza dell’arma nel territorio è incisiva e che le continue, martellanti operazioni danno molto fastidio”. L’attacco è peraltro avvenuto a distanza di due giorni da un altro agguato armato messo a segno nel quartiere. Numerosi i colpi di fucile e pistola esplosi anche durante l’inseguimento.

 

 

Edmondo_Cirielli_conferenza“La mia solidarietà e la mia vicinanza all’Arma dei Carabinieri e agli appartenenti alla caserma di Secondigliano per il grave e ignobile gesto di cui sono stati vittima la notte scorsa. Oltre quaranta colpi sparati contro la stazione dei Carabinieri e che hanno colpito alcune auto private”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato salernitano di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, responsabile nazionale del Dipartimento Giustizia del partito. “Sono certo – aggiunge – che sarà fatta piena luce sull’accaduto e che i responsabili saranno presto assicurati alla giustizia. Il mio pensiero e un grazie particolare vanno a tutte le donne e a tutti gli uomini del comparto che quotidianamente sono impegnati, con coraggio e determinazione, a contrastare la criminalità, in tutto nazionale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.