Cittadella Giudiziaria: venerdì si consegnano alla città altri 3 edifici

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Cittadella_Giudiziaria_inaugurazione_edifici_22Venerdì 22 aprile, alle ore 9.30, alla presenza del Sindaco facente funzioni di Salerno Vincenzo Napoli e del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, si terrà la cerimonia di consegna dei lavori per il completamento degli edifici D, E ed F della Cittadella Giudiziaria di Salerno. Dopo la consegna dell’archivio e del parcheggio avvenuta nel settembre 2013, i primi tre palazzi della struttura progettata da David Chipperfield erano entrati definitivamente in funzione nel marzo del 2014. Con il taglio del nastro a questi altri 3 edifici finalmente comincia ad entrare in funzione al meglio la Cittadella, enorme complesso sito presso la zona della Lungoirno.




La Cittadella è a ridosso della stazione ferroviaria e del dopolavoro ferroviario (in particolare nella zona dello scalo merci f.s.) e riempie il vuoto di quella che un tempo era la sponda ovest del fiume Irno, che fino a 17 anni fa tagliava in due la città di Salerno. Cementificando gli argini del fiume con la cosiddetta Lungoirno (che parte dal Comune di Pellezzano e giunge sino alla foce del fiume, a est di Piazza della Concordia), negli anni ’90 furono recuperati nuovi spazi urbani.

Nel 1999 l’amministrazione comunale scelse di affidare il progetto del nuovo Tribunale (struttura necessaria, visti gli spazi davvero angusti della vecchia struttura, che rallentavano i lavori giudiziari da tutti i punti di vista) all’architetto britannico David Chipperfield. Un nome noto nel panorama internazionale, vincitore tra l’altro della “Medaglia d’oro Heinrich Tessenow”, prestigioso riconoscimento dell’architettura mondiale. Il progetto originario di Chipperfield prevedeva otto edifici, contornati da portici e da una piazza estesa per 1200 metri quadri, “Piazza Dalmazia”. Il tutto, nelle idee dell’architetto (che presentò il progetto alla Biennale di Venezia nel 2002), doveva dare l’idea di una giustizia efficiente, ma anche aperta e trasparenza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. nessun ricorso in arrivo da 5 stalle e comitati vari? e mi raccomando sguinzagliate il vostro principe del foro(sic!) per la stazione marittima….mica la volete fare inaugurare…per carità…

  2. Che pagliacci doveva essere finita 6 anni fa, stanno già alla quarta inaugurazione. Questo ci meritiamo

  3. Ti hanno appena invitato per la 13-14 volta alla Cittadella giudiziaria, vai a sliguenzzare come solo tu sai fare e non rompere le scatole con la solita solfa.

  4. Io abito nei paraggi e non mi sembra che fino a oggi sia mai entrato in funzione.
    La sera ci sono le luci accese, senza motivo, tanto per far vedere.
    Alla fine, la corrente la paghiamo noi….
    Evviva

  5. Bellissima, sono almeno 10 anni che si inaugura, e i soliti politici da 4 soldi vanno a fare sfilata.

  6. Siete dei GIORNALAI.. abbiate almeno il coraggio di scrivere le cose come stanno, invece di scrivere che è entrata in funzione nel 2014. LA CITTADELLA NON È’ MAI ENTRATA IN FUNZIONE ED IL PROGETTO È STATO PRESENTATO BEN 14 ANNI FA’
    P.S.; è normale che non ci sia il nome dell’autore ??

  7. L’unico salernitano che sta facendo salti di gioia da vent’anni è il pasticciere che prepara i buffet per queste pagliacciate! Per il resto, se fossi De luca andrei a nascondermi (ma conosciamo, purtroppo per noi, il personaggio!) e se Napoli fosse una persona seria con un briciolo di dignità, dovrebbe vergognarsi di sbavare, come fa “salernitano puro”, dietro il suo padrone! Noi intanto continuiamo a pagare costi per strutture che sono vuote (solo luci accese!!!). Che facce di corno per non dire peggio e che gente senza spina dorsale. Ma forse “salernitano puro”, e quelli come lui, o non vive a Salerno o è evasore sconosciuto alla società di riscossione, altrimenti parlerebbe un’altra lingua!!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.