Calcio: serie B; nasce Tifosy, piattaforma ‘fanfunding’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
salernitana_Avellino_2015_9_palloneI tifosi della Serie B potranno aiutare economicamente la propria squadra del cuore nei progetti di rinnovamento. Oggi, durante l’assemblea della Lega cadetta negli studi Sky, è stata presentata la piattaforma di fanfunding ‘Tifosy’, attraverso la quale i 22 club potranno avere un nuovo strumento per sviluppare progetti sportivi, strutturali – come gli stadi – e sociali grazie al contributo dei sostenitori. “Avevo smesso di seguire la Serie B per gli scandali – ha dichiarato il co-fondatore Gianluca Vialli – ma oggi la vedo con interesse perché ci sono passione e professionalità. Bisogna far quadrare i bilanci e serve il coinvolgimento dei tifosi che dovrebbero diventare dei partner.

Con questa piattaforma online di finanziamento, tifosi e società possono collaborare su progetti con valenza sociale per le comunità ma anche infrastrutturali, come lo stadio o il campo di allenamento. Ci vuole trasparenza ma il coinvolgimento dei tifosi funziona”.

Durante i lavori è stato presentato il report economico finanziario delle società relativo al periodo tra il 2010 e il 2015, quindi l’assemblea ha preso atto dell’ampliamento del contributo retrocessione da parte della Lega Serie A alle società che scendono in B.

All’unanimità si è quindi deciso, per una più equa competizione del torneo, che dipende anche dal valore economico, di rimodulare i criteri distributivi della mutualità escludendo le tre retrocesse che già ne beneficeranno attraverso il paracadute: ‘Non per penalizzare ma per riequilibrare una decisione presa dalla categoria superiore con una modalità all’interno del sistema calcio”, ha affermato Abodi. Infine, sono state anche adottate le modalità di svolgimento di playoff e playout che prevedono fra l’altro, anche quest’anno, la richiesta alla Figc di poter usufruire degli arbitri addizionali di porta. Confermato nel pre-gara il briefing tra arbitri, capitani, allenatori e dirigenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. È assurdo che le squadre che scendono dalla serie A devono essere privilegiate, mettiamo il caso del Crotone che quest’anno sale in serie A grazie ad una canpagna acquisti a costo zero essendo la maggior parte dei calciatori in prestito gratuito da altre società, il Crotone l’anno prossimo in serie A continuerà a giocare con calciatori in prestito gratuito e riceverà il triplo degli introiti che ha ricevuto rispetto alla serie B da televisioni sponsor ecc. Poi magari retrocede in serie B e deve avere ulteriori soldi? Cioè il merito tra una squadra che compra i calciatori e un’altra che li prende solo in prestito non pagando niente è zero….ecco perché il calcio italiano è in crisi, Barcellona Real Bayern spendono milioni di euro e vincono in Europa, in Italia si pensa a fare prestiti per non spendere e i risultati in Europa lì vediamo, non superiamo nemmeno gli ottavi di Europa League……ma la mega porcata sono i ripescaggi delle squadre dalla serie D alla Lega Pro, cioè basta semplicemente partecipare alla serie D tanto dopo ti rispecano basta che sei un grande capoluogo, quest’anno faranno questo con il Taranto, fallisce il Lanciano e colmono il vuoto in Lega Pro con il Taranto.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.