No Biomassa a Capaccio, anche per il Tar la partita è chiusa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
centrale_elettrica_biomasseCosì come ampiamente previsto, il competente TAR Salerno (presso il quale il Comune di Capaccio aveva ricorso contro il provvedimento deliberativo del Consiglio dei Ministri, datato 8 gennaio 2016, dell’ormai famosa centrale a biomassa in località Sorvella-Sabatella) si è espresso prendendo atto di quanto già disposto di recente dal Consiglio Regionale della Campania nel Collegato alla Legge di Stabilità 2016 che ha sospeso il rilascio di autorizzazioni per impianti di produzione d’energia con utilizzo di biomasse per i quali risultino pendenti contenziosi giurisdizionali fino alla definizione dei giudizi con sentenza passata in giudicato.

Attualmente la disponibilità degli immobili su cui dovrebbe sorgere l’impianto in agro di Capaccio è gravata, infatti, da indisponibilità a favore dell’ente comunale in forza di una lottizzazione abusiva di terreni a scopo edificatorio. Gli atti relativi sono per competenza depositati anche presso la Procura della Repubblica di Salerno. Il TAR ha preso atto di ciò ed ha pertanto ritenuto superfluo un ulteriore suo provvedimento di sospensione, essendo di fatto la cosa già sospesa. Il Comune di Capaccio era rappresentato dal noto amministrativista romano prof. Andrea Guarino.




Abbiamo messo a segno dichiara il Sindaco di Capaccio Italo Voza un altro punto a nostro favore in una partita ormai chiusa, che ha visto il Comune di Capaccio e i suoi cittadini avere nettamente la meglio su un’ipotesi ed un progetto sciagurato che poteva mettere a repentaglio la vivibilità, la produttività e l’immagine del nostro territorio. Il competente TAR non ha fatto altro che prendere atto di quanto il Consiglio Regionale della Campania ha disposto nel Collegato alla Legge di Stabilità. Di fatto, vi è stata una pronuncia di non luogo a procedere poiché precedenti provvedimenti hanno già sospeso l’autorizzazione alla Biocogein”.

“Va poi ricordato, particolare altrettanto importante, che il 21 marzo scorso il Ministero dello Sviluppo Economico ha ufficialmente comunicato alla società Biocogein Srl l’avvenuta decadenza dalla graduatoria riguardante i finanziamenti previsti dal Bando Biomasse poiché la stessa società non ha provveduto ad ottemperare a quanto disposto ovvero alla trasmissione della documentazione necessaria alla concessione delle agevolazioni mancando l’autorizzazione unica per la realizzazione e l’esercizio dell’impianto a biomasse e la documentazione bancaria relativa alla copertura dei fabbisogni derivanti dal programma di investimenti. Tutte queste cose messe insieme, come già detto da alcune settimane, chiudono la questione e scongiurano definitivamente l’ipotesi inceneritore sul nostro amato territorio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.