Locali storici d’Italia: svetta pasticceria salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
pasticceria-costieraAlberghi, ristoranti, pasticcerie e caffè letterari che hanno fatto la storia dell’accoglienza e dell’ospitalità in Campania e una new entry, la Locanda del Cerriglio di Napoli: sono 17 le location di charme campane inserite fra i 240 Locali Storici d’Italia dall’omonima associazione, nata nel 1976.

La storia e le caratteristiche dei singoli locali, con i nomi dei grandi personaggi che vi hanno fatto tappa, sono raccolti nella quarantesima edizione della guida ai Locali Storici d’Italia, quest’anno dedicata al talento imprenditoriale e al coraggio femminile.

Fra queste spicca l’antica Pasticceria Pansa di Amalfi che dal 1830 è un’istituzione nella piazza del Duomo di Sant’Andrea, con un arredamento d’epoca, che continua a regalare l’elegante impronta della sua storia. Da cinque generazioni la famiglia Pansa è sinonimo d’eccellenza in Costa d’Amalfi, grazie alla continua ricerca di materie prime di qualità per i suoi prodotti.

Pasticceria Pansa è un marchio di fabbrica, tra i più prestigiosi d’Italia, da 185 anni: dallo scorso  novembre è incluso nella prestigiosa guidaPasticcieri & Pasticcerie del Gambero Rosso (edizione 2016) con”due torte speciali” (secondo miglior piazzamento nazionale).

Gli altri sedici locali storici della Campania inseriti nella guida, oltre alla Locanda del Cerriglio, sono i ristoranti Nettuno (a Capaccio-Paestum), Antico Francischiello da Peppino (a Massa Lubrense), O’ Canonico 1898 e O’ Parrucchiano (entrambi a Sorrento), La Bersagliera, Umberto e Ciro a Santa Brigida (tutti e tre a Napoli), il Gran Caffè Gambrinus (a Napoli), la fabbrica di cioccolato Gay Odin (a Napoli), il Grand Hotel Cocumella (a Sant’Agnello di Sorrento), gli alberghi Bellevue Syrene, Excelsior Vittoria, Imperial Tramontano, Minerva e Royal (tutti e cinque a Sorrento).

Fonte IlVescovado.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. lunga tradizione del babaaa salernitano importata dalla regione limitrofa e ormai radicata e tramandata da padre in figlio

  2. scusate ma io non vedo nessuna pasticceria salernitana, l’unica sarebbe in provincia ed è quella di amalfi..
    e che diamine.. dal titolo pareva che a salerno ci stava una scuola di pasticceria riconosciuta a livello internazionale e con almeno una decina di laboratori…
    UNA è, e sta ad Amalfi! a Salerno ZERO, così come in tutto il resto della provincia (sempre che queste classifiche abbiano un valore)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.