La lettera di addio di Moro: «Curva Sud Siberiano indimenticabile»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
moro-salernitanaDopo circa due anni e… quasi tre campionati, lascio Salerno, i tifosi granata e la Salernitana per iniziare un nuovo progetto di lavoro, portando con me il ricordo di un’esperienza unica per la specificità dei suoi connotati, umani e professionali; i primi, in particolare, mi rimarranno sempre nel cuore per l’inconfondibile calore umano che ho sempre percepito durante la mia permanenza in questa città. Così come sarà per me indimenticabile il supporto caloroso di tutto il pubblico dell’Arechi e della curva sud Siberiano in particolare con i suoi canti, i suoi cori, il suo incitamento incessante e così decisivo in tante partite.

Lascio Salerno con un certo groppo in gola; in modo anche per me inatteso (soltanto pochi giorni fa avevo effettuato un nuovo trasloco), ma esclusivamente per ragioni legate al mio privato per cui si rendeva necessario un ritorno nel centro nord. Un’esigenza che si è inaspettatamente riproposta a poche ore dalla chiusura del mercato con l’inatteso ritorno di fiamma della Cremonese che mi ha indotto a riflessioni profonde rispetto alla necessità di cogliere tale irripetibile opportunità.




E qui vorrei ringraziare sentitamente la Proprietà, il ds Fabiani ed il mister Sannino per aver dimostrato nella circostanza una non comune sensibilità d’animo e per aver umanamente compreso i motivi che mi avevano portato ad assecondare l’interesse della Cremonese e quindi a lasciare, mio malgrado, una piazza dalla quale ho ricevuto tanto. Mi dispiace davvero per questo epilogo, del tutto inatteso anche per me, quanto doloroso e dunque carico di emozioni.

Alla squadra, al mister, allo staff dirigenziale, tecnico e medico, alle maestranze tutte va il mio più affettuoso e riconoscente saluto e l’augurio di una stagione calcistica densa di soddisfazioni, come certamente merita l’appassionato e competente pubblico granata, al quale sono profondamente grato per le tante attestazioni di stima che ho ricevuto nel corso della mia bella, gratificante e indimenticabile permanenza a Salerno ed anche in occasione del mio trasferimento a Cremona.

Un saluto altrettanto cordiale, infine, agli organi di informazione che con passione e competenza ogni giorno scrivono la “storia” di questo grande Club e della sua squadra. Un forte “in bocca al lupo” a tutti ed alla bellissima e “calda” Città di Salerno.

Con affetto, Davide Moro

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Sono certo Ke avresti fatto un altro gran campionato anke quest anno. Ma se lo hai fatto x una questione familiare a malincuore, capisco la tua scelta. Sei stato prima cosa un grande uomo qui a Salerno, facendo fatti e non chiacchiere con la tua serietà. Sei uno di quelli Ke ha sempre sputato sangue in campo oltre il novantesimo. Ed un grande artefice di promozione e della salvezza l anno scorso. Sì sentirà la tua mancanza nel centrocampo granata. E grazie x averci regalato un momento bellissimo quando cantasti davanti a 25000 spettatori.

  2. Sul piano atletico e soprattutto umano, ricorderò Davide Moro tra gli altri grandi che sono passati per la storia granata (tra cui Zenga Gattuso, Di Vaio, Breda, Ferrara e Di Bartolomei). Grazie Moro per le emozioni che ci hai regalato!

  3. Rispetto e un grande applauso ad un “Professionista”. Se ne trovano pochi, oggigiorno. Un Grande.

  4. Ciao Davide ricorda sempre che Salerno non ti dimenticherà MAI.
    Grazie di cuore Quando vuoi saremo sempre qui ad abbracciarti.

  5. Grazie per il tuo comportamento esemplare che hai mostrato in campo e fuori !!!
    Ti seguiremo e sono certo che la Cremonese con Te farà un grande campionato!
    A presto.

  6. Sono cinquant’anni che seguo la Salernitana, non avevo mai letto parole d’addio di un calciatore così toccanti, così sincere, così vere.
    Un galantuomo in una jungla senza regole.

    Questo messaggio deve far aprire gli occhi a tutti coloro che contestano la società dicendo che questi dirigenti devono andare via.
    In cinquant’anni non ho mai sentito dire da un giocatore trasferitosi ad altra società:” Lascio Salerno con un certo groppo in gola…” questo significa che abbiamo una società sana dove i Lotito e i Mezzaroma onorano gli impegni assunti .

    Meditate gente, meditate e ricordatevi i tempi passati.

  7. Concordo con onore a Moro. Quando si ha a che fare con Uomini e Professionisti lo si avverte innegabilmente. Le migliori fortune e serrnita’ familiari.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.