Torrente Cavaiola, pressing su Regione e Grande Fiume Sarno per la messa in sicurezza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

 cavaiolaTre nominativi in calce – Vincenzo De Luca e Fulvio Bonavitacola, rispettivamente presidente e vice presidente della Regione, ed Italo Giulivo, RUP del Grande Fiume Sarno – ed una sola priorità scandita nelle poco più di quindici righe di missiva: mettere in sicurezza le sponde del torrente Cavaiola prima dell’arrivo delle piogge.

«Si esprime la forte preoccupazione sulla situazione di criticità delle arginature – scrive Giovanni Maria Cuofano – emersa dai sopralluoghi effettuati dal nostro personale tecnico sull’alveo del torrente Cavaiola al fine di ispezionare lo stato di conservazione e di sicurezza delle sue arginature. È stata riscontrata una concreta e diffusa situazione di rischio per la stabilità degli argini, soprattutto nei tratti in cui la sponda è sovraccaricata da strade pubbliche e nei tratti in cui l’alveo è pensile, al piano di campagna circostante, peraltro intensamente urbanizzato. In particolare – prosegue il sindaco nella missiva – è stata rilevata una non adeguata sicurezza delle arginature del torrente che presentano serie e diffuse lesioni e disallineamenti dei muri di sponda, a ciò si aggiunge uno scarso approfondimento del loro piano fondale che, in molti punti, risulta sopraelevato rispetto al livello del fondo alveo.

Nonostante abbia preso parte ad una Conferenza di servizi inerente il Grande Progetto Fiume Sarno finalizzato alla messa in sicurezza dei territori più esposti al rischio idrogeologico nonché alla loro riqualificazione ambientale, e dunque anche alla sistemazione degli argini del torrente Cavaiola nel tratto che attraversa questo territorio, ad oggi, debbo, mio malgrado, registrare una situazione di stallo che potrebbe compromettere seriamente la già difficile situazione qui rappresentata con ovvio pericolo per la pubblica e privata incolumità. Pertanto, valutata la gravità della situazione di rischio riscontrata, si richiedono tempestivi interventi, non più prorogabili, per la messa in sicurezza delle arginature del torrente al fine di evitare pericolosi fenomeni di esondazione, per rottura o perdita di stabilità degli argini».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.