Accolto ricorso di una prof che doveva andare al Nord, primo caso in Italia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
SCUOLA:STUDENTI IN CLASSE E GENITORI FUORI DALLA SCUOLA.ATT.PEREGO - SCUOLA ELEMENTARE DI VIA NOE - Fotografo: FOTOGRAMMA

Il tribunale del lavoro ha bocciato l’algoritmo del Miur sui trasferimenti dei docenti neo assunti nel piano della Buona Scuola. I giudici – come rivela Il Mattino oggi in edicola – hanno accolto il ricorso di una maestra salernitana che nei giorni scorsi si era opposta al provvedimento di trasferimento in Emilia Romagna secondo quanto stabilito dal cervellone del Ministero dell’Istruzione. E’ il primo provvedimento di un giudice in Italia a favore di una maestra del sud che si è opposta all’esodo al centro-nord.




Quella della docente salernitana destinataria della ordinanza favorevole del giudice del lavoro è stata una iniziativa legale individuale. La notizia è destinata a dare slancio alla battaglia legale di altri insegnanti di scuola elementare che nei giorni scorsi avevano rifiutato la strada della conciliazione con le proposte suppletive di trasferimento. Al momento sarebbero 20 i ricorsi al giudice del lavoro annunciati nei giorni scorsi. A questi se ne potrebbero aggiungere altri da parte di maestre contrarie a trasferirsi lontano dalla famiglia. E i sindacati potrebbero organizzarsi attivando i propri uffici legali.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Quindi la magistratura boccia la legge “della buona scuola” di questo governo abusivo. E’ ufficiale quindi che un altro provvedimento del governo sia sbagliato, lo stabilisce un giudice. A proposito ma per la moglie di Renzi non valeva la legge visto che pur essendo stata bocciata all’abilitazione del 2012 è stata chiamata da un preside in una scuola di Firenze? Per le altre leggi: job act, sblocca Italia ecc. sono i numeri a parlare e cioà crescita zero. Per fare un esempio, la Spagna senza avere un governo sta crescendo, noi con questo governo abbiamo stagnazione. Dobbiamo mandarli via prima che ci distruggano del tutto ed una opportunità la dà il prossimo referendum sulle schiforme dove bisognerà votare NO

  2. Ehi si, il lavoro sotto casa fa gola a tutti. Glie lo lo avrei tolto il posto di lavoro a questa e dato ad un’altra insegnante che abbia avuto voglia di lavorare.

  3. E quale dovrebbe essere questo governo non abusivo?
    E quale è questa ricetta speciale della Spagna?
    Voteremo SI per tenere a casa i soliti ciucci e per risparmarci altre sofferenze.

    L’insegnante salernitana ha ragione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.