Laverone a LIRATV: «Tifosi? Mai visto una curva così»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Verona_33_LaveroneLorenzo Laverone terzino destro della Salernitana ieri è stato ospite di Salerno nel Pallone su LiraTV. Queste le sue dichiarazioni: “Ieri abbiamo dimostrato grande carattere perché riportare in piedi una partita del genere non era facile contro una squadra molto forte. Si sta creando un grande gruppo, ci sono giocatori di qualità e di esperienza e se ci mettiamo tutti a disposizione possiamo fare un’ottima annata. Siamo all’inizio e le richieste del mister le dobbiamo attuare al 100%.

Dobbiamo crescere di partita in partite, abbiamo fatto due risultati importanti contro squadre blasonate. Rosina ha una grande storia, siamo a disposizione e se da consigli c’è tutto da apprendere perché il contributo di ogni giocatore può risultare importante. A questi due punti do grande importanza perché abbiamo fatto vedere che la squadra c’è. Non abbiamo giocato due partite intere, perché il primo tempo a La Spezia e il secondo col Verona abbiamo messo sotto due squadre importanti. Fare una partita del genere per 90 minuti sarebbe ideale“.




Male ad inizio partita, ma poi la Salernitana si è ripresa bene: “Luppi ha saltato Mantovani, poi sono arrivato io che l’ho deviata col piede, ma Ganz è stato bravo a girarsi. Il pareggio invece è partito da destra poi Vitale ha messo al centro una palla perfetta. Abbiamo fatto una buona gara. Vitale poi ha fatto una grande cosa, ha salvato il risultato. La barriera era posizionata bene così come Terracciano, solo che la barriera si è aperta. Tutte le partite sono difficili, ora prepariamo il Novara che sarà difficile, ma in B gare facili non ce ne sono. La rosa è completa e sono tutti a disposizione dando al mister più scelta considerando il turno infrasettimanale“.

Un ruolo fondamentale però lo hanno svolto anche gli oltre 19mila tifosi granata presenti all’Arechi: “Il pubblico ci ha fatto un effetto speciale, io non avevo mai visto una curva del genere all’arrivo del pullman c’era la piazza piena e anche nel riscaldamento la curva aveva una sacco di persone. Ti danno una carica importantissima e per un giocatore significa fare una corsa in più. Sapevamo l’importanza della gara e i tifosi ci avevano fatto capire la particolarità della partita e abbiamo provato a dare il massimo come sarà anche nelle gare meno sentite.

Abbiamo provato a vincerla“. Unico neo un terreno di gioco ancora non al top: “I miei compagni del Vicenza mi hanno detto che l’anno scorso era spettacolare. Ieri era un buon campo, si vede che era fatto da poco, però la palla rimbalzava bene, era un po’ bagnato e la palla andava meglio. Non era perfetto ma si poteva giocare. Se in futuro riusciamo ad andare all’Arechi sarebbe importante perché le misure sono diverse. Era la prima allo stadio ma era la prima anche per loro, non poteva essere un alibi“.

Ora Laverone mette nel mirino il Novara per cercare di continuare a fare bene qualsiasi sia il modulo: “Negli ultimi anni ho fatto diversi ruoli a vicenza con Marino anche attaccante nel 4-3-3 camuffato. Ho giocato anche mezzala, a duttilità è un delle mie caratteristiche e se vengo schierato come terzino ho qualità più offensive, mentre se vengo schierato più avanti sono più difensivista. Penso che il mister ha a disposizione più opzioni. Salerno è una piazza di arrivo, in una piazza così non ho mai giocato con questo calore e questa passione smisurata. L’obiettivo mio e della squadra è quello dire regalare soddisfazioni a questa gente e di togliercene noi stessi“.

Anche perché gli avversari sono tutti temibili, comprese le neo promosse: “Il Benevento è un’ottima squadra ma ha fatto un’ottima squadra, il Cittadella ha avuto un avvio importante ma la B è lunga e difficile. Guardare alla classifica dopo due partite è giusto ma in maniera soft. Il Vicenza credo si sia indebolito perché ha dato via qualche giocatore importante, soprattutto dietro. Ho deciso subito di andare via da Vicenza per l’intenzione di ridimensionare la squadra e avendo ancora un anno di contratto mi ero messo a disposizione dicendo che se avessi trovato qualcosa sarei andato via. Anche la Ternana si è indebolita abbastanza“.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.