Editoria: Gruppo Espresso, ceduti i quotidiani Centro e La Città di Salerno 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
copertina_lacittadisalerno_salernoIl Gruppo Espresso comunica che “sono stati definiti gli accordi per le cessioni dei quotidiani ‘il Centro’ e ‘la Città di Salerno’. La nuova editrice de ‘il Centro’ farà capo agli imprenditori Luigi Pierangeli, Cristiano Artoni, Alberto Leonardis e Luigi Palmerini; la nuova editrice de ‘la Città di Salerno’ farà invece capo alla società So.Ge.P.Im S.r.l., holding della famiglia Lombardi-Scarlato”. “Le operazioni – spiega una nota del Gruppo Espresso – si inseriscono nel piano di deconsolidamento teso a garantire il rispetto delle soglie di tiratura previste dalla normativa in vigore, nella prospettiva della futura integrazione con la Stampa ed Il Secolo XIX. Il passaggio avrà efficacia, una volta esperite le procedure previste dalla legge e dai contratti collettivi, entro il 31 ottobre 2016”. Il Gruppo Espresso “ringrazia tutto il personale de ‘il Centro’ e de ‘la Città di Salerno’ per il grande impegno di questi anni e augura loro buon lavoro nella certezza che le testate continueranno a rappresentare una voce informativa fondamentale per l’Abruzzo e per la provincia di Salerno”.
Editoria: giornalisti Città Salerno, due giorni di sciopero
Intanto l’assemblea dei giornalisti de “La Città di Salerno”, “a seguito della comunicazione da parte del Gruppo Espresso della cessione del ramo di azienda che edita il quotidiano”, ha proclamato, “con effetto immediato, due giorni di sciopero. Pertanto, il giornale non sarà in edicola nei giorni giovedì 8 e venerdì 9 settembre. Con effetto immediato è sospeso anche l’aggiornamento del sito Internet”.
I giornalisti de “la Città di Salerno” esprimono “forte rammarico per la decisione assunta dall’azienda che ha dismesso la proprietà di una testata che nel corso di 20 anni – e sotto la sua gestione – è riuscita ad affermarsi, a conquistare quote di mercato e a imporre la sua leadership a Salerno e in provincia, nonostante un contesto di grande contrazione delle vendite e del mercato pubblicitario”.
“Con la cessione de “la Città di Salerno ” e de “Il Centro di Pescara”, di fatto il Gruppo Espresso – sottolinea la nota – cancella la presenza dei suoi giornali locali nel Centro-Sud”. L’assemblea dei giornalisti “stigmatizza inoltre le modalità della comunicazione in videoconferenza e manifesta forti preoccupazioni per il futuro della testata”.
Ordine dei giornalisti della Campania e Sindacato unitario Sugc sono “al fianco dei giornalisti del gruppo Espresso-Finegil in sciopero” ed “esprimono una forte preoccupazione per la vendita dei quotidiani la Città di Salerno e il Centro di Pescara, due giornali-modello dell’informazione ceduti senza una preventiva informativa e senza il coinvolgimento dei giornalisti”. Ordine regionale e sindacato della Campania “vigileranno costantemente sull’attività delle nuove proprietà che dovranno garantire l’autonomia delle testate, i posti di lavoro a redattori e collaboratori e il pieno rispetto del contratto giornalistico”.
Editoria: Fnsi, condividiamo preoccupazione colleghi Finegil
“La decisione del Gruppo editoriale L’Espresso-Finegil di cedere a due cordate di imprenditori locali i quotidiani ‘Il Centro’ di Pescara e ‘La Città di Salerno’ conferma che i timori legati all’operazione di fusione con il gruppo Itedi, editore della Stampa e del Secolo XIX, non erano infondati”.
A sottolinearlo in una nota è Raffaele Lorusso, segretario generale della Federazione nazionale della stampa che, “nello schierarsi al fianco dei giornalisti delle testate locali del gruppo, condividendone i motivi di preoccupazione”, “ritiene indispensabile avviare fin da subito un confronto con l’azienda sul piano industriale, del quale non si conoscono ancora i contenuti, oltre che sulle strategie di sviluppo e di rilancio delle singole testate e dell’occupazione”.
“Non è infatti accettabile che le economie di scala connesse alle operazioni di aggregazione in atto nel settore editoriale, delle quali quella fra il gruppo L’Espresso e il gruppo Itedi è sicuramente la più rilevante, si traducano in tagli all’occupazione – continua Lorusso – e nella riduzione del pluralismo dell’informazione e dell’autonomia delle singole testate”.
La Fnsi “incontrerà i Comitati di redazione delle testate del gruppo L’Espresso-Finegil, insieme con le Associazioni regionali di stampa interessate, nella giornata di martedì 13 settembre. Nel frattempo, ha già inviato una richiesta di incontro al gruppo L’Espresso e ribadisce il proprio impegno ad assistere i colleghi del Centro e della Città affinché i passaggi di proprietà delle testate avvengano nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori previsti dall’articolo 2112 del codice civile e dell’articolo 30 del contratto nazionale di lavoro giornalistico”, conclude la nota.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. vi abbiamo presentato: il volto umano dell’editore…illuminato! E adesso chi mi racconterà tutti i pettegolezzi di radio marciapiede?? Chi farà la campagna elettorale a favore dei comitati comici…??

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.