M5S, De Luca attacca Fico, Di Maio e Di Battista: «Tre mezze pippe…»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
de-luca-immagine-telefonoSedici minuti di battute, critiche, sfottò, moniti: è il tempo dedicato dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al commento sulla situazione attuale del M5S, nel corso del suo intervento settimanale a Lira Tv. Prendendo spunto dall’analisi della giunta capitolina di Virginia Raggi, l’ex sindaco Pd di Salerno esordisce ironicamente: “Credo saranno a lutto tutti i membri dell’associazione “Amici delle bambole”.

La cosa positiva di questa vicenda è che si è svelato l’arcano del M5S: sono usciti al naturale. Il M5S ha portato sulla scena personaggi di valore, ma anche personaggi assolutamente improbabili: miracolati, che si ritrovano ad avere ruoli nazionali”. E aggiunge: “A molti osservatori il fenomeno del M5S è parso come lo stato d’animo degli innamorati. Gli psicologi, quando si riferiscono all’innamoramento, parlano di anestesia percettiva: quando ti innamori, non vedi più niente, c’è una nuvola che ti avvolge, non vedi più la realtà. Una ‘scorfana’ ti pare una principessa: magari non vedi neanche i suoi pelacci, i suoi baffi, le sue varici. Questo vale ovviamente anche per gli uomini, non vorrei che l’associazione “Amici delle bambole” mi accusasse di sessismo. Quindi, per l’anestesia percettiva una donna può avere davanti un perfetto imbecille e può apparirgli un personaggio”.

Continuando la sua metafora, De Luca afferma che è finito l’innamoramento per il M5S, elenca i tre errori del movimento e della giunta Raggi, poi rifila la sua staffilata ai vertici pentastellati: “I 5 Stelle non sono ancora nati e hanno già 50 correnti. E’ emerso un trio, già visto nella vicenda di Quarto, era appollaiato su un trespolo: il Di Battista, il Luigino Di Maio e il Fico. Oggi si rivelano all’Italia nelle vesti proprie. Luigino Di Maio il chierichetto, Fico il moscio (ovviamente) e l’emergente Di Battista, detto Dibba, il gallo cedrone.

Ognuno ha trovato il suo ruolo in commedia. Dibba è venuto nel suo tour da centauro anche in costiera amalfitana. Sotto il casco aveva la bandana. Ma che meraviglia. Questi tre giovanotti hanno in comune che sono tre mezze pippe. Di Battista bocciato in municipalità, Fico qui in Regione e Luigino 56 voti a Pomigliano”. E rincara: “Questi tre sono miracolati che hanno sfruttato l’onda grillina.

La cosa davvero drammatica è immaginare che questi soggetti possano avere in mano l’Italia. Luigino di Maio ha chiesto perdono, perché non è stato in grado di leggere un messaggino. E vi pare che nell’anno del Giubileo e della misericordia noi non possiamo non perdonarlo? Certo che lo perdoniamo e non lo terremo più in punizione, a condizione che faccia il bravo. Gli daremo anche il panierino con la nutella e con la brioscina. Ma non faccia più il furbastro. Deve finire questa ipocrisia insopportabile. Questi tre si odiano, si baciano, ma sono falsi come Giuda. Ognuno vorrebbe accoltellare l’altro alla schiena. Che vi possano ammazzare tutti quanti“

IL VIDEO DI LIRATV

M5S: De Luca usa linguaggio violento e indegno. Picchiatore fascista mandato da Renzi

 “A De Luca, noto dinosauro della Prima Repubblica, Renzi ha affidato l’unica missione che pensa sia in grado di assolvere: picchiatore scelto del Movimento 5 Stelle. Ma le accuse di un reuccio che sta trasformando la Campania nel suo feudo personale non ci scalfiscono. De Luca usa un linguaggio violento con toni allarmanti per la democrazia, che denotano una sottocultura becera e fanno ripiombare la politica in Campania, e non solo, in un clima da anni Settanta. L’uso di parole pesantissime ed espressioni che inneggiano all’odio, la presa in giro e la ridicolizzazione dell’avversario trasformato in nemico da parte del presidente della nostra Regione, oramai più simile a un volgare showman, disonorano la Campania e qualificano De Luca per quello che è sempre stato: un fascista che adopera il potere politico e le istituzioni come clava per fare propaganda violenta e squadrista”. Lo denuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino stigmatizzando le innumerevoli uscite a reti unificate di De Luca, senza che i media concedano lo spazio per replicare.

“Il presidente De Luca nasconde dietro i suoi proclami e le sue uscite teatrali il fallimento totale della sua amministrazione – sottolinea – Dopo un anno di non governo della Regione Campania, sta trascinando i cittadini in un baratro”. “La sanità pubblica è allo sbando con servizi azzerati e ospedali progressivamente smantellati, governati da una cricca di nominati – evidenzia Ciarambino – la ‘Terra dei Fuochi’ è ferma all’anno zero e le ecoballe non sono state rimosse, anzi De Luca ha annunciato nuove discariche. Intanto il reuccio che prova a fare la morale al Movimento 5 Stelle, ha proceduto alla nomina incontrollata di una vera e propria corte dei miracoli di consiglieri personali e addetti di segreteria che non si sa cosa facciano, ma ricevono stipendi dirigenziali e hanno a propria disposizione le autoblu”. D’altra parte con maggioranza spaccata, fatta da un’accozzaglia di indagati e avvisati – prosegue – che si regge solo sulla minaccia di scioglimento del Consiglio regionale blindato dall’autoritaria modifica dello Statuto, comprendiamo che De Luca ha molti pensieri che lo preoccupano – conclude Ciarambino – Ultime le grane in famiglia: mentre un figliolo è stato piazzato dal babbo al Comune di Salerno come assessore al Bilancio, sul capo dell’altro figliolo Piero, dirigente nazionale del Pd, pende un’accusa di bancarotta fraudolenta per il crac Ifil C&D srl.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Per il comune dii Roma non si è potuto copiare il modello Salerno perché il figlio della Raggi e’ troppo piccolo per fare l’assessore bilancio

  2. crescerà.. Don bicienz quando ha cominciato a fare il politico politicante 40 anni fa e i suoi figli andavano all’asilo. Oggi “ben educati ed allevati” andranno oltre a bicienz, faranno cose meravigliose, faranno costruire un lungomare sull’arechi e la loro casa sarà 10000 volte più bella della casa bianca. Svegliamoci prima che sia irrimediabilmente tardi

  3. Cari lettori è chiaro che non serve scrivere commenti non in linea con il Sig. DE LUCA, perché la redazione li cancella altrimenti non viene finanziata dallo stesso. Credevo nella libertà di stampa in democrazia

  4. Vorrei sapere che speranze possiamo avere in Italia?
    Il nuovo che avanza, si appresta a governare Roma, e dopo la storia della incandidabilità e nomina di persone con procedimenti in corso e raggiunti da avvisi di garanzia, che fà?
    Non si apre una e-mail e si piazza come assessore una persona raggiunta mesi prima da un avviso di garanzia !!!
    Nello schifo totale italiano, mancavano i principianti incompetenti!
    Persone sconosciute per capacità e impegno sociale, per magia senza un minimo di gavetta li mettiamo negli scranni del parlamento e a governare le città italiane più grandi.
    Normale che si devono affidare a risorse esterne, D per colpa di una e-mail ….
    Povera Patria

  5. Il finale di De Luca” che vi possino ammazzare tutti quanti” e’ un chiaro segnale di stampo camorristico e di appartenenza.
    Vergogna!

  6. Quanto gli rode il C….. che le mezze pippe del M5S sono stati eletti in scioltezza alla Camera mentre lui è costretto a fare i salti mortali con il PD, Renzi e mobilitare tutti i suoi accoliti per far passare il Si al referendum in Campania per poi poter, finalmente, garantire l’elezione del figlio, inarrivabile e fine statista per il padre ma noto ai più e alla magistratura per essere indagato per bancarotta fraudolenta, in un listino blindato.
    Poverino, non riesce proprio a dormirci su.
    Forse una dolce euchessina lo potrebbe aiutare…. Chissà?

  7. CARO DE LUCA,CONCORDO CON LE TUE VALUTAZIONI DI MEZZE SEGHE DEI SIG.RI SOPRACITATI.PERO’ALLA LISTA DEVI AGGIUNGERE ALTRI SIGNORI:RENZI,BOSCHI E TUTTA LA CRICCA DI CUI TUO FIGLIO PIERO NUTRE UNA FORTE ATTRAZIONE POLITICA,MA IN REALTÀ SONO MEZZE PIPPE INCAPACI PER COME HANNO RIDOTTO QUESTO PAESE ORAMAI ALLO STREMO.ORA MI SEMBRA CHE LA LISTA È COMPLETA.

  8. Il governatore della regione Campania continua ad attaccare il movimento 5 stelle, perché non guarda a tutto i problemi della nostra regione e inizia a lavorare.
    Sei ridicolo De Luca!!!

  9. Sig.De Luca, ma perche lei è cosi arrogante nei confronti di questi giovani colti e borghesi del M5S?? Eppure lei è una persona anziana
    (Molto volgare) dovrebbe essere saggio,invece si comporta come un trombone rosicone e meridionale che sta in politica da 40 anni.Lei è molto scostante,le consiglio di lavarsi e curarsi i denti.Troppe carie si vedono.

  10. Vergognati, il primo e’ lui che si lamenta del non rispetto istituzionale. In un paese normale era già stato costretto alle dimissioni.

  11. Amici Buona sera
    Tempo fa si assisteva ai monologhi dai terrazzi di tutta Italia. Oggi che acqua sotto i ponti ne è passata e che la democrazia ha fatto dei notevoli passi in avanti…. mi chiedo …. perché questo signore non effettua mai un confronto politico ??? Perché si erge sul palco e spara sentenze contro tutti che non solo allineati alla sua idea?.

  12. … il M5S, non ci dimentichiamo come è stato trattato lui stesso e con che violenza e cosa ha subito. Adesso è il suo momento. Si devono stare. Il proverbio dice: Quann si martiello vatt quann si incudine statt.

    Il M5S ha un’altro problema: è sotto attacco (attraverso media e giornali) di una potenza straniera (ben nota per i complotti) la quale non gradisce personaggi anti-occidentali al comando nella capitale e/o nella nazione, per cui è stata ordinata la distruzione del movimento. visto che ha qualche possibilità anche di vincere le elezioni.
    Berlusconi è stato fatto cadere con lo spread perchè era amico di Putin e Gheddafi. Podemos, Syriza e M5S non vinceranno mai, sono anti …

  13. ma per tutti quelli che criticano l’operato di De Luca, cosa credete che debba fare? Risolvere 50 anni di porcate e fallimenti di altre giunte in poco più di un anno? Ma lasciatelo lavorare Santiddio!!!

  14. prima di parlare di fascismo in senso dispregiativo ci si deve pulire la bocca…forse,anzi è sicuro,questo sarebbe l’unico sistema valido per governare la nostra povera Patria alla mercè totale di una classe politica di coglioni,dilettanti allo sbaraglio,di magna magna e di un popolo rincretinito da una demenza ormai all’ultimo stadio…

  15. Forse ti sfugge ma de luca con le mani nella marmellata sta da 40 anni. Ergo come fai a tirarlo fuori dai giochini che hanno impoverito il nostro Paese? Le cosidette porcate(è solo un eufeismo), chiamiamole con il proprio nome e cognome sono alto tradimento al popolo italiano

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.