Sanità: nuovi ecografi per l’Ospedale Costa d’Amalfi, a breve anche la Tac

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
ecografiConsegnati  e subito in uso due nuovi  ecografi di ultima generazione all’Ospedale Costa d’Amalfi, uno per la Cardiologia ed uno per la Radiologia. Ieri, martedì 13 settembre, la visita del nuovo Direttore Sanitario dell’ Aziendale Ospedaliera Universitaria S. Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, Dott. Nicola Silvestri, proveniente dall’ospedale Monaldi/Cotugno. Ad accompagnarlo il Direttore Sanitario del Presidio dell’ Ospedale Costa d’Amalfi’,  Prof. Francesco De Caro.

Alla presenza del delegato alla Sanità della Conferenza dei Sindaci  della Costa D’Amalfi, Andrea Reale e dei referenti dei vari settori dell’Ospedale locale, si è svolto l’incontro durante il quale è stato confermato l’arrivo a breve tempo di una nuova TAC di ultima generazione che sostituirà quella utilizzata  finora. E’ stato confermato l’arrivo di personale, iniziando dagli  anestesisti- rianimatori,  per consentire un assetto definitivo ed una sicurezza sanitaria ancora  più efficaci per la popolazione e per i turisti della Costa D’Amalfi.




Questa ‘spinta in avanti’ giunge in seguito al riconoscimento di ‘ Ospedale in deroga / zona disagiata’ previsto dal nuovo piano Ospedaliero  Regionale del maggio 2016 (BURC 32/2016), grande conquista, che ha definitivamente stabilizzato l’Ospedale Costa D’Amalfi, che dopo anni di sofferenza, prende in considerazione parametri finora trascurati come la conformazione del territorio (con le conseguenti difficoltà nei soccorsi), il prestigio della Costa, l’affluenza e le necessità sanitarie dei turisti.

La Conferenza dei Sindaci della Costa D’Amalfi , ringrazia il Presidente  della Regione  On. Vincenzo De Luca, il Consigliere delegato alla Sanità Dott. Enrico Coscioni, il Direttore Generale dell’Aziendale Ospedaliera Universitaria S. Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, Dott. Nicola Cantone; il Direttore Sanitario Dott. Nicola Silvestri, il Direttore dell’Ospedale Costa D’Amalfi Dott. Francesco De Caro; per l’attenzione che hanno dimostrato di profondere per il ns. Ospedale superando difficoltà burocratiche, a solo scopo di elargire prestazioni sanitarie efficienti ad un territorio d’eccellenza che però per la sua conformazione orografica aveva difficoltà vitali per l’assenza di un plesso attrezzato per l’emergenza .

I Sindaci della Costa d’Amalfi, si pongono in stretta collaborazione con i vertici dell’Azienda Ospedaliera Universitaria S. Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, per costruire un percorso in crescita per il ns. Ospedale che a dire del Direttore Sanitario Nicola Silvestri può essere ancora meglio utilizzato e implementato a servizio del ns. territorio .

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.