Porti:Campania sale al terzo posto per numero di crocieristi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nave_Crociera_Disney_Magic_1La Campania a fine 2016 sale al terzo posto nella classifica regionale del traffico crocieristico in Italia, toccando la cifra di circa 1,65 milioni di passeggeri movimentati, con un +6,1% sul 2015. La Campania si assesterà a fine anno anche al secondo posto nella classifica regionale per numero di toccate nave con 810 scali, +6,6% sull’anno precedente.

Le proiezioni sono contenute all’interno dell’Italian Cruise Watch 2016, il rapporto di ricerca sull’industria crocieristica nazionale curato da Risposte Turismo che verrà presentato in occasione della sesta edizione dell’Italian Cruise Day in programma a La Spezia il 30 settembre.

La Campania salirà quindi di una posizione rispetto allo scorso anno collocandosi al terzo posto alle spalle di Liguria (circa 2,62 milioni) e Lazio (circa 2,31 milioni). Tra i numerosi porti della Campania, oltre allo scalo di Napoli (+5,2% nel 2016, per un totale di circa 1,34 milioni di passeggeri) che mantiene il terzo posto della classifica italiana dietro Civitavecchia e Venezia, sale anche Salerno che con 210 mila passeggeri movimentati registra un aumento del 10,8% ed è al dodicesimo posto per traffico.

Bene anche Sorrento che è tra i primi venti scali italiani del settore con 54.000 passeggeri stimati per il 2016 a partire dal numero delle toccate nave, pari a 102. Delle prospettive dei porti campani e di tutta Italia si discuterà proprio a La Spezia nella sesta edizione di Italian Cruise Day, l’appuntamento di riferimento per il comparto crocieristico nazionale in programma venerdì 30 settembre presso. Tra gli interventi attesi anche il nuovo CEO di Terminal Napoli, Tomaso Cognolato.

“La Campania – afferma Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo – si conferma regione di primissimo piano nella geografia crocieristica nazionale e mediterranea, grazie naturalmente al suo capoluogo ma altresì all’operato degli altri scali. Mantenere alti l’impegno e l’attenzione su tale comparto può significare per l’intera regione acquisire importanti vantaggi sui piani economico e occupazionale, nonché su quello della promozione turistica”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.