Blitz dei Carabinieri al Ruggi, s’indaga sugli incarichi dirigenziali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
nas-ospedale-carabinieriBlitz dei carabinieri del Nas nel reparto di Ginecologia dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno: nel mirino dei militari, su input del sostituto procuratore Elena Guarino, incarichi medico-dirigenziali che sarebbero stati assegnati «in modo anomalo».

Pare infatti che alla base del “blitz” dei carabinieri ieri mattina ci siano quasi delle lotte interne tra medici. Incarichi medico-dirigenziali al reparto ma anche liste d’attesa dubbie e consulenze esterne da verificare. I militari hanno portato via corposa documentazione utile a verificare quanto dettagliatamente riportato in una denuncia specifica firmata da alcuni medici del reparto stessi.

Nel frattempo, la magistratura continua a lavorare sulle cosiddette «vendite di posti letto». Ovvero diversi pazienti avrebbero dribblato le liste d’attesa passando per lo studio privato pagando fino a 300 euro. Questa l’accusa che la dottoressa Guarino sta cercando di verificare.

Tutto nasce ad aprile, quando una donna di Atrani muore al Ruggi dopo un intervento di cisti ovarica. Scattò la denuncia con l’ipotesi di reato di omicidio colposo (quattro i professionisti iscritti sul registro degli indagati).

Durante le indagini, però, un reperto biologico viene incredibilmente perso. Era la parte di intestino che serviva per supportare l’esame autoptico e custodito nel reparto di Rianimazione. Non fu trovato e da lì, dopo molte testimonianze mediche che si sono susseguite in Procura a via Rafastia, spuntano le anomalie delle liste d’attesa.

Ieri l’altro epilogo sul filone degli incarichi medico-dirigenziali al reparto di Ginecologia assegnati «in modo anomalo», liste d’attesa dubbie e consulenze esterne da verificare. Toccherà agli uomini del comandante Ferrara ad accertare se sono state commesse irregolarità per incarichi e consulenze esterne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Era ora!!!! Si va avanti non per il c.v. ma solo per conoscenze politiche dappertutto é cosi..ma qui si tratta di gestire la salute del popolo…il primario é solo un politico..in teoria dovrebbe essere la persona piú valida ma in pratica non lo é.Ci sono medici conosciuti a livello internazionale e vengono messi nel dimenticatoio!VERGOGNA

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.