Salerno: rissa tra stranieri in pieno giorno davanti la Stazione, arrestato 29enne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
polizia_stazione_piazza_vittorio_venetoIn mattinata il Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, Rossana Trimarco, e un poliziotto della Sezione Volanti sono intervenuti in Piazza Vittorio Veneto a Salerno, nei pressi della Chiesa del Sacro Cuore, per sedare una lite tra due extracomunitari e ne hanno arrestato uno per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. I due poliziotti, che transitavano dinanzi la Stazione per motivi di servizio, hanno udito urla provenire dal sagrato della Chiesa ed hanno notato un capannello di persone ferme sul posto, mentre altre si allontanavano velocemente. Avvicinatisi per verificare cosa stesse accadendo, sono intervenuti per sedare la violenta lite tra due extracomunitari nordafricani che si stavano picchiando incuranti dei cittadini presenti sul posto, alcuni dei quali avevano anche tentato invano di separarli.




Bloccati gli stranieri, i poliziotti hanno proceduto alla loro identificazione accertando trattarsi di due giovani marocchini; in tale frangente, uno dei due si è divincolato ed ha tentato di aggredire nuovamente il suo connazionale. Intsanto è giunto sul posto un altro equipaggio della Sezione Volanti, alla cui vista lo straniero che stava continuando a tenere un atteggiamento violento ha tentato la fuga, ma è stato ben presto nuovamente bloccato dai poliziotti.

Lo straniero, Nourredine Touga, 29enne marocchino, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti, tra cui rapina, dopo essere stato definitivamente bloccato, è stato arrestato per i reati di violenza e resistenza a Pubblico ufficiale e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che lo sottoporrà a rito direttissimo in giornata.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Propongo di fare Le prossime elezioni comunali subito dopo San Matteo…..voglio vedere se il signore AHAHAH di cui sopra avrà ancora voglia di canticchiare!!!!

  2. All’anima della novita’! Quotidianamente accade questo, davanti alla chiesa che e’ di fronte al posto di polizia locale, ma che volete conti . La citta’ e’ abbandonata a se stessa, mi meraviglio come non accadano cose ben piu’ gravi. Ho 56 anni e comincio ad aver paura nel camminare la sera tardi sul lungomare, centro della citta’ ma zona franca per deliuquenti di ogni specie, o addirittura in strade piu’ isolate. Questa e’ la rovina di Salerno. Fra poco arriveremo a barricarci in casa, con la speranza che non entrino per commettere un furto.

  3. Dico io,ma per andare in galera in Italia cosa bisogna fare? Il soggetto in questione leggo che ha diversi precedenti,tra cui il reato di rapina. E io comune cittadino posso stare tranquillo con questa gente libera per strada?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.