Salerno: detenuto rischia di essere linciato nel carcere di Fuorni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
carcere_salernoLancia componenti di arredo bagno contro altri detenuti e rischia di essere linciato. E’ accaduto ieri nel carcere di Fuorni a Salerno nel luogo dove i detenuti svolgono le attività ricreative. Un detenuto magrebino, in preda ad un raptus, ha lanciato gli oggetti contro le altre persone dell’istituto di pena che hanno reagito. Il magrebino ha rischiato di essere linciato e solo l’intervento di circa 30 agenti di polizia penitenziaria ha evitato il peggio come riferiscono fonti sindacali.  “La tensione determinata dal sovraffollamento – commenta Ciro Auricchio,  segretario regionale dell’Uspp – e la cronica carenza di personale stanno rendendo infernale il lavoro della polizia penitenziaria. Sono criticità che necessitano immediate soluzioni».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Sono decenni che si prospetta, in modo bipartizan da qualsivoglia governo, l’adeguamento del sistema carcerario; in primis con la costruzione di nuove strutture più idonee, e magari anche più decentrate rispetto a molte di qeste che purtroppo sono inserite in contesti urbani sovraaffollati.
    Si sono spesi fiumi di parole su una maggiora umanizzazione del sistema carcerario propedeutico ad un recupero sociale del detenuto.
    Si è detto da svariati lustri anche delle proibitive condizioni lavorative di chi deve assicurare la corretta gestione degli istituti di pena e, per tutta risposta, sempre le suddette istituzioni non hanno fatto quasi niente riducendo altresì continuamente gli organici.
    Allora quanto sopra per dire che………. Basta; è inutile continuare a parlarne e scriverne tanto tutto resta eternamente immobile.

  2. Proposta:
    Questi signore (e signore) che sono ospiti delle patrie galere, invece di impegnarli in attività ludico-ricreative o sociali in carcere, sarebbe meglio portarli fuori (come spesso si usa negli USA) per attività quali:
    – pulizia dei tombini e delle caditoie (per scongiurare allagamenti delle strade al primo acquazzone;
    – pulizia degli arenili e delle spiagge libere da immondizia e rifiuti di ogni genere;
    – pulizia degli argini delle strade dalle sterpaglie che limitano la sede stradale;
    pulizia del sottobosco, specialmente per evitare incendi boschivi durante il periodo estivo,
    ecc., ecc.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.