Salerno festeggia San Matteo ma senza istituzioni e gonfalone della città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
san-matteo-2016-1

San Matteo batte le avverse condizioni meteo ma non le polemiche tra Comune e Curia. La pioggia annunciata da più parti non rovina la processione che parte regolarmente dal Duomo ma piovono critiche sul rapporto sempre più sfilacciato tra Amministrazione Comunale e Chiesa salernitana. Le avvisaglie di una frizione latente sono esplose durante il pontificale con la totale assenza di fasce tricolori in mattinata in cattedrale. Lo strappo netto alla partenza della processione con la mancanza del gonfalone del Comune. Mancava anche il simbolo della Provincia.

Ma la processione del Santo Patrono 2016 verrà ricordata per l’assoluta mancanza di rappresentanti del Comune: nessuno indossava  la fascia tricolore. Il sindaco Vincenzo Napoli non ha partecipato alla processione così come non era presente l’ex primo cittadino, attuale presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il quale qualche settimana fa aveva assicurato la sua presenza “soggetta solo ad ulteriori impegni istituzionali”.




Uno “strappo gravissimo, un atto di arroganza”, secondo alcuni consiglieri di opposizione, quello che si è registrato in queste ultime settimane tra il Comune e la Curia di Salerno. In testa alla processione l’arcivescovo di Salerno, monsignor Luigi Moretti, che negli ultimi anni ha cercato di disciplinare diversamente l’evento con la statua di San Matteo e degli altri santi patroni della città di Salerno. Secondo il grillino Dante Santoro “si è trattato di un boicottaggio vero e proprio. Sono qui oggi per onorare la tradizione. Forse qualcuno ha pensato che si potesse privatizzare questo evento” – si legge in un lancio ANSA.

Come consiglieri di opposizione erano presenti anche Giuseppe Zitarosa, Roberto Celano, Antonio Cammarota. Quest’ultimo parla di “atto di arroganza inaudita” e chiede una motivazione nero su bianco su quanto accaduto. Per Celano “è stato offeso il sentimento di una comunità. Sono esterrefatto”. Alla processione hanno partecipato anche i consiglieri di maggioranza Corrado Naddeo, Antonio D’Alessio e Pietro Stasi.

Sull’assenza del primo cittadino, D’Alessio ha detto: “è un appuntamento importante anche per i non credenti, figuriamoci per i credenti. L’assenza del sindaco mi dispiace, era doverosa la sua presenza”. Per Naddeo “si tratta della prima volta che accade una situazione del genere”. Non solo polemiche politiche, ma anche un accenno alla questione delle fonderie Pisano. Una delegazione di dipendenti dello stabilimento salernitano ha assistito esponendo uno striscione con scritto “No ai licenziamenti”.

Per la Salernitana non era presente patron Lotito (è la prima volta che salta la processione da quando è Presidente dei granata). Il club in propria rappresentanza ha mandato alla processione il team manager Salvatore Avallone. A Largo Campo una cascata di palloncini gialli e rossi e lancio di coriandoli che accompagnano il passaggio dei Santi. Poco prima le statue si sono fermate davanti al Comune mentre sull’uscio, dopo la preghiera per le istituzioni Mons Moretti ha portato il braccio del Santo Patrono.

IL SALUTO FINALE DI MONS. MORETTI.  «San Matteo ci ha aiutato per tuttta la processione ma l’abbiamo fatta troppo lunga – ha detto Moretti che poi ha ricordato un passo del vangelo -. Il messaggio della chiamata come regola di vita se vogliamo vivere bene dobbiamo vivere di misericordia ed essere misericordiosi. Mettiamo in pratica le opere di misericordia. Prendiamole come impegno di fedeltà al Sifgnore. Parole di vita che portano salvezza e pace. Invochiamo la pace per tutto il mondo. E’ stata una splendida giornata”. Nessun accenno alla mancanza delle istutuzioni. Ringraziamento ai media, alle forze dell’ordine ed ai portatori.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Alle prossime elezioni…. Saranno tutti di nuovo a sgomitare dietro il Santo questi politicanti ricoli e opportunisti, che hanno boicottato il tutto!

  2. DE LUCA HAI COMESSO UN GRAVE ERRORE,PERDERAI MOLTI CONSENSI PER QUESTA OFFESA ALLA CITTÀ !!!!!
    NAPOLI DIMETTITI,ORAMAI HAI CHIUSO CON QUESTA CITTÀ!!
    ESPOSITO NON CENSURARE,GRAZIE.

  3. Ringrazio il Sindaco e quanti consapevolmente hanno schiaffeggiato la propria città nei suoi valori più autentici. Con il loro censurabile comportamento hanno fatto sì che l’evento riacquistasse la sua vera identità: una bellissima processione religiosa. Spero che i prossimi anni si continui così. La presenza di politicanti o reucci di turno è solo strumentale e distrae dalla vera essenza del sacro evento. S. Matteo, continua a pregare per noi tutti…

  4. parla x te stesso oppure fai un sondaggio prima di tirare in ballo tutta la città. Io dopo 13 ore di lavoro me ne sbatto della processione e onestamente non credo sia necessaria la presenza delle istituzioni. Un giorno a Salerno ci sarà un sindaco grillino e sicuramente tornerà la salerno degli anni 70/80 …droga puttane e munnezza. Speriamo non ti lamenti anche in quel caso.

  5. Processione tutto ok, anzi alla grande: senza transenne, vigili, gonfaloni, fasce a tracolla e politici politicanti, senza atei e miscredenti, senza fuochi autorizzati, senza luminarie e prime donne e senza straordinari per i dipendenti comunali (intervento pro risanamento del bilancio dell’amministrazione). Complimenti agli organizzatori per la più bella e religiosa processione di S.Matteo da 50 anni a questa parte.

  6. … defilarsi dai salernilli e dalla querelle con quella gente.

    Se ci vai è perchè ti vuoi mettere in mostra e vuoi il voto.
    Se non ci vai è perchè sei snob e si offendono
    Ma l’opposizione era schierata a ranghi completa, guarda un pò e quando mai.

  7. la politica pensava di fare della festa di San Matteo una passerella elettorale !!! bene che rimanga una festa religiosa d7del popolo salernitano senza patrocini politici

  8. Mancavano le Istituzioni alla processione…per ordine di chi? Ecco la domanda che ci dobbiamo fare. Ma le istituzioni appartengono ai cittadini o sono beni privati di qualche famiglia? Come salernitano sono indignato che il Comune al quale appartengo ed al quale pago le tasse abbia deciso, anche per me, di non seguire Santo Patrono in processione…ho 71 anni e non ricordo mai una cosa del genere. Sono rimasto schifato..n

  9. Scusate ma quale sarebbe l’atto gravissimo? La mancanza del pagliaccio finto sindaco o dei suoi consiglieri al soldo del duce ? O di quel ridicolo personaggio che l’anno scorso indossava la fascia tricolore giusto per fare presenza ?. La processione di quest’anno ha dimostrato che di questi inutili soggetti non sappiamo che farcene.

  10. allora gia ci siamo ritornati negli anni 70/80 fatti un giro come si deve e vedrai che a salerno è pieno di munnezza droga e puttane…mi sa che anche tu come tanti altri hai non le fette ma i prosciutti interi davanti agli occhi….

  11. Forse i politici ci hanno troppo abituato al collateralismo con le gerarchie cattoliche, per cui una processione esclusivamente religiosa, per soli credenti e senza l’avallo degli Organi di Stato, sembra strana a tutti. Ma si dimentica che in Italia non esiste la Religione di Stato, per cui le Autorità Civili non hanno nessun obbligo di rappresentanza, se non una partecipazione come credenti e non per la carica rivestita. La Politica sminuisce la laicità dello Stato per la numerosa presenza nei Partiti di una componente confessionale, che fa dell’Italia un Paese dipendente dal Vaticano.

  12. Sinceramente ritengo ci sia un’inversione di Valori.Il punto non e’ che non sono presenti i consiglieri comunali e Lotito,ma che e’ presente San Matteo.Il punto di riferimento della citta’ e’ San Matteo,non il Comune ed e’ il Comune che deve inchinarsi al Santo e non il contrario.Mi piace molto la posizione del nostro arcivescovo e sono perfettamente in linea xon lo spirito di Papa San Gregorio VII.Tu istituzione che ogni giorno mi sconvolgi per scandali e processi e dichiarazioni al vetriolo ti devi abbassare,inchinare davanti alla Santita’ del Nostro Santo.E’ un vostro problema non partecipare al credo cristiano,non un problema della Curia.Non ricordo che Gesu’ abbia fatto l’inchino a Ponzio Pilato.Non vedo perche’ San Matteo si debba inchinare alle Istituzioni.L’Unica cosa che posso dire,sorvolaNdo sugli scandali e le brutte vicende xhe attraversano e hanno attraversato la Chiesa,e’ xhe si e’ persa l’Umilta’verso il prossimo e xosa anxor piu’ triste verso Dio o per chi e’ ateo verso i valori xhe trasudano dal Signore.Direi xhe e’ tutto molto triste.

  13. Schifato da questi atteggiamenti e il meno che si possa dire
    questa e pura arroganza politichese ho avuto sempre massimo rispetto x De luca ma adesso faccio 3 passi indietro e ne prendo le distanze,il mio parere che da quando lo imita Crozza se ne andato di testa e non fà altro battutine che lo stesso Renzi se ne dissocia
    sarà che stia venendo fuori la sua vera personalità non avendo sangue
    salernitano
    Salerno con il suo Patrono non ha bisogno di queste pagliacciate
    e cercate di essere persone serie
    sarei curioso di sapere se ci mancava qualche settimana alle elezioni
    se non stavate dietro al Santo
    meditate e ripagate al più presto queste geste infami

  14. Purtroppo i salernitani dimenticano e alle prossime elezioni, come un gregge di pecoroni, continueranno a votare il pagliaccetto di turno del duce! Il lupo perde il pelo ma non il vizio ….

  15. per raccattare voti in prima fila nelle passate processioni,per ripicca del gran capo tutti defilati…vergognatevi siete uomini e donne da due soldi..sapete solo promettere la luna e poi fate solo i cazzi vostri…per fortuna il Salernitano autentico era in processione e portava in spalla il solo PADRONE E SIGNORE DI SALERNO….S.MATTEO.

  16. Il comune è risentito?! Mi chiedo perchè? La festa di san Matteo è unicamente un fatto religioso e ribadisco RE LI GIO SO… Si rispetta il volere della massima autorità religiosa locale cioè il vescovo. La fede non è politica. Basta con gli “inchini” ai politici. O vi sembra di capire qualcos’altro?!

  17. Ringrazio Allah per essere mussulmano e salernitano… che vergogna – Wojtila affacciato con Pinochet, Monsignor Pierro e De Luca forever… transenne, vigili, gonfaloni, fasce a tracolla e politici, con atei e miscredenti, con fuochi, luminarie e prime donne e con straordinari per i dipendenti comunali Mons. Scarano esempio dell’etica della curia… ma fate cagare!!! Tanti salernitani stanno aderendo all’Islam, saremo in tanti un giorno! Ritornate all?Islam!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.